fbpx
facebook twitter rss

Buoni spesa, i due bandi hanno
sostenuto centinaia di nuclei familiari

SANT'ELPIDIO A MARE - Durante la piena emergenza da Covid 19 sono stati erogati complessivamente, dalla somma dei due step, 131.600 euro, giunti nelle abitazioni di 475 famiglie. I commenti del sindaco Terrenzi e dell'assessore alle politiche sociali Corvaro
Print Friendly, PDF & Email

 

Gioia Corvaro, assessore alle politiche sociali

SANT’ELPIDIO A MARE – E’ pari a 131.600 euro la somma erogata in buoni spesa alle famiglie bisognose elpidiensi nelle scorse settimane, per via dell’emergenza legata al Covid 19. Somma, questa, erogata con l’emissione di due bandi.

Con il primo sono stati erogati 61.700 euro per un totale di 236 nuclei beneficiari (complessivamente sono pervenute 210 domande di cuoi 23 non ammesse e 49 aggiunte d’ufficio).

Con il secondo sono stati erogati 69.900 per un totale di 239 nuclei familiari beneficiari (complessivamente le domande pervenute sono state 272 di cui 43 non ammesse e 10 aggiunte d’ufficio).

“La quota di fondi che ci è stata assegnata dal Governo per i buoni spesa – dice il sindaco, Alessio Terrenzi – è stata di 101.791,22 euro. Con il primo bando i buoni sono stati finanziati interamente con tali fondi mentre con il secondo bando i buoni sono stati finanziati per 40.091,22 euro con fondi del Governo, residui dalla prima tranche della quota assegnata e 29.808,78 euro sono arrivati dalle casse comunali. Questa amministrazione ha voluto soddisfare tutte le richieste ammissibili. Sia con il primo che con il secondo bando è stato raddoppiato il valore dei buoni e, per non creare disparità di trattamento tra chi ha partecipato al primo e chi ha partecipato al secondo bando, sono stati utilizzati anche fondi propri che si sono sommati a quelli messi a disposizione dal Governo per andare incontro a tutte le necessità. A Sant’Elpidio a Mare non ci sono famiglie di serie A e di serie B: tutti coloro che hanno dimostrato di avere i requisiti per accedere al beneficio hanno avuto i relativi buoni spesa e per un valore raddoppiato rispetto all’iniziale previsione del bando, sia nel primo che nel secondo bando”.

“In tutto le famiglie che hanno beneficiato dei buoni spesa sono state 475 – aggiunge l’assessore alle Politiche Sociali, Gioia Corvaro – e ringrazio gli uffici per il gran lavoro che hanno portato avanti in questa situazione straordinaria. Ringrazio anche tutte le attività che hanno accettato i buoni spesa: anche il loro è stato un ruolo importante in questa operazione di vicinanza e sostegno alle famiglie in difficoltà”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X