facebook twitter rss

“Con i fiumi di fango noi in strada,
loro dove stavano?” Del Vecchio
alla carica contro l’amministrazione

PORTO SAN GIORGIO - Il capogruppo FI: "Quando eravamo in amministrazione sono stato io, allora ero anche assessore all’Ambiente, ad adoperarmi con bobcat, scavatori e camion per togliere il fango e la melma dalle strade. Consumati 5 quintali di nafta, i miei dipendenti al lavoro, da subito a disposizione. E tutto a spese mie. Per il Comune costo zero!"
Print Friendly, PDF & Email

“Le grandi differenze tra amministrazioni comunali vengono a galla soprattutto nei momenti di emergenza e di necessità. Con il disastro di fango, durante la nostra amministrazione, siamo scesi fin dalle prime ore del giorno in strada. L’amministrazione Loira è invece solo capace di scendere in piazza quando si tratta di fare manifestazioni per comunisti e extracomunitari cantando Bella Ciao”. E’ la critica mossa all’attuale amministrazione dal capogruppo Fi e ex assessore all’ambiente, Carlo Del Vecchio.

“Quando eravamo in amministrazione sono stato io, allora ero anche assessore all’Ambiente, ad adoperarmi con bobcat, scavatori e camion per togliere il fango e la melma dalle strade. Consumati 5 quintali di nafta, i miei dipendenti al lavoro, da subito a disposizione. E tutto a spese mie. Per il Comune costo zero! Questo perché c’è gente come me che ama e vuole bene a Porto San Giorgio e chi invece si trova in amministrazione per passare un po’ di tempo. Mai una manutenzione, tombini e caditoie sempre più intasati. Il fosso dell’Ete sapete chi è stato l’ultimo a pulirlo? Il sottoscritto. Questo significa conoscere i problemi della città ed adoperarsi con i fatti, rimboccandosi le maniche, per risolverli. C’è invece chi se ne sta rinchiuso in casa o in Comune ad attendere che la città si spegna definitivamente, soffocata dal fango”. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti