facebook twitter rss

Intesa tra Ciip e Tennacola,
proseguono i lavori sulla costa

SERVIZIO IDRICO - Procedono i lavori di interconnessione delle reti di distribuzione nel tratto costiero compreso tra Fermo, Porto Sant’Elpidio con beneficio anche per Porto San Giorgio. Obiettivo, contribuire a fronteggiare la diminuzione della risorsa idrica erogata dai Sibillini conseguentemente al sisma del 2016
Print Friendly, PDF & Email

Giacinto Alati, presidente del Ciip

Procedono a passo spedito i lavori di interconnessione delle reti di distribuzione idrica che fanno capo a Ciip Spa e Tennacola Spa nel tratto costiero compreso tra i Comuni di Fermo e Porto Sant’Elpidio.

L’importante intesa raggiunta tra le due aziende, rispettivamente gestori del servizio idrico integrato negli ambiti Ato 5 ed Ato 4 Marche Sud, si pone l’obiettivo di contribuire a fronteggiare la grave situazione dovuta alla diminuzione della risorsa idrica erogata dalle sorgenti dei Sibillini conseguentemente al sisma del 2016.

Il presidente della Ciip, Giacinto Alati, specifica che la situazione di partenza appena descritta ha reso necessario iniziare un percorso di rivisitazione e riprogettazione dell’infrastruttura acquedottistica nel territorio delle province di Ascoli e Fermo, al fine di individuare nuove ed aggiuntive risorse per l’approvvigionamento idrico in momenti di crisi, con particolare riferimento, in questo caso specifico, alla fascia costiera Fermo-Porto San Giorgio.

L’accordo siglato dalle due società consentirà di fornire una portata aggiuntiva alla rete idrica gestita da Ciip Spa attraverso una condotta che è stata ancorata al ponte sul fiume Tenna che collega il quartiere di Lido Tre Archi alla zona sud di Porto Sant’Elpidio. L’intera progettazione esecutiva è stata redatta di comune accordo tra i due Enti gestori (Ciip Spa e Tennacola Spa) nell’ottica di una proficua collaborazione, che si spinge oltre i confini territoriali di competenza, per promuovere uno sviluppo sinergico del knowhow e conseguire obiettivi strategici comuni attuando al contempo rilevanti economie di scala.

L’intervento in questione, estremamente utile in vista dell’imminente stagione estiva e del conseguente incremento della popolazione che porterà ad altrettanti conseguenti aumenti dei consumi, prevede due step conclusivi ma di rapida attuazione prima della messa in esercizio della nuova condotta. Una volta completate le procedure di collaudo e potabilità attualmente in corso, infatti, si potrà subito implementare la disponibilità idrica garantita da Ciip Spa con la risorsa che proviene dal Tennacola così da fare fronte alla criticità.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti