facebook twitter rss

L’Ing. Marino Serdoz compie 100 anni, gli auguri del presidente Carifermo Grilli: “Gratitudine per l’esempio che ha saputo dare”

FERMO - "Aveva maturato una solida esperienza nell’industria affinando le conoscenze necessarie per influenzare e partecipare alla crescita dell’Istituto Montani che ha vissuto nel dopoguerra"
Print Friendly, PDF & Email

Nella foto gli Ingg. Marino Serdoz e Dante Siquini scattata, negli anni 90, in occasione di un raduno ex allievi Montani

di Amedeo Grilli, Presidente Cassa di Risparmio di Fermo S.P.A.

Oggi l’Ing. Marino Serdoz compie 100 anni. Un traguardo importante per chi riesce a raggiungerlo, ed in questa occasione credo che l’intera comunità scientifica e non solo debba manifestare la gratitudine verso un uomo che, proveniente dall’Istria, ha scelto Fermo per vivere e per svolgere la sua attività professionale.

L’Istituto Tecnico Industriale Montani, i tanti suoi allievi e gli enti con cui ha collaborato hanno apprezzato e si sono avvalsi delle sue capacità umane e professionali. Lo ho avuto come insegnante, negli anni 60, poi come collega negli anni 80. Il suo stile, il modo di presentare materie non sempre facili, la disponibilità, l’innata signorilità, il rispetto del metodo e del rigore scientifico hanno segnato, educandolo positivamente, diverse generazioni di giovani. Lo stesso Istituto Montani ha tratto benefici della sua proficua presenza.

Venuto a Fermo, da Fiume, nel 1946, quando la scuola era ancora intitolata a Filippo Corridoni, iniziava il suo lungo percorso di docente di Elettrotecnica partecipando in modo determinante alla fondazione della specializzazione Elettronica . Aveva maturato una solida esperienza nell’industria affinando le conoscenze necessarie per influenzare e partecipare alla crescita dell’Istituto Montani che ha vissuto nel dopoguerra. Mi piace ricordare quel clima positivo di continuo progresso e di adattamento alle grandi trasformazioni tecnologiche che il Montani, anche con il suo aiuto, ha saputo interpretare.

Il suo impegno è stato apprezzato dai presidi che si sono succeduti alla guida della scuola: gli Ingegneri Ettore Checchia, Francesco Barra Caracciolo, Bruno Zacchilli, Giulio Aragusta, Andrea Natale ed il Prof. Mariano Panitteri e tutti dal 1946 al 1985 si sono avvalsi della collaborazione dell’Ing. Serdoz affidandogli incarichi delicati, di rilievo e di prestigio determinando lo sviluppo dell’Istituto.

Quando nell’anno accademico 72/73 è stato chiamato dal Ministro della Pubblica Istruzione all’insegnamento universitario della materia “comunicazioni elettriche” nella appena costituita Università di Ancona ha tenuto l’insegnamento universitario il tempo necessario per l’avvio della nuova facoltà, per poi scegliere di restare ad insegnare al Montani di Fermo.

Ai molti che l’hanno conosciuto ed ai suoi allievi che hanno apprezzato la sua competenza, mai ostentata, lo stile, la professionalità con cui affrontava le varie problematiche, resta un sentimento di gratitudine per l’esempio che ha saputo dare.  In tanti ci siamo formati sulle sue pubblicazioni ed è doveroso ricordare gli ingegneri, che con lui hanno segnato, nel campo dell’elettrotecnica, quella stagione dell’istruzione tecnica in Italia, come gli ingegneri Giovanni Sagripanti e Dante Siquini che, con i tanti altri colleghi, hanno elevato il livello dell’offerta formativa del Montani.
L’impianto e lo sviluppo dato alla specializzazione Elettrotecnica è stato il fondamento dei corsi nati successivamente come quelli in Elettronica ed in Informatica che hanno risposto tempestivamente, ad alti livelli, alla evoluzione del mercato.

All’Ing, Serdoz va una grata riconoscenza, per quello che ha fatto per la scuola, per la professione dell’ingegnere e per l’esemplare apporto che, con la sua presenza tra noi, ha contribuito alla crescita di intere generazioni e del territorio tutto. Tanti auguri Ing Serdoz!

Amedeo Grilli
Presidente Cassa di Risparmio di Fermo S.P.A.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti