facebook twitter rss

L’Ancri Fermo consegna il Tricolore
e la bandiera europea
all’ospedale Vittorio Emanuele II

AMANDOLA - L’iniziativa della sezione Insigniti rientra nel progetto Ancri a livello nazionale 'Decoro delle Bandiere' e 'Viaggio attraverso i valori ed i simboli della Repubblica Italiana' che prevede manifestazioni ed eventi vari che la sezione, a livello provinciale, intende promuovere nell’arco dell’anno
Print Friendly, PDF & Email

Con una breve ma sentita cerimonia, questa mattina i Cavalieri della sezione territoriale di Fermo dell’Associazione nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – Ancri, hanno formalmente consegnato la bandiera italiana e quella europea all’ospedale di Amandola, vessilli che sono stati successivamente esposti all’esterno della struttura sanitaria.

“La consegna – spiegano dall’Ancri fermo – è avvenuta da parte del presidente della sezione, il cavalier Francesco Ciro Luigi Pavia, alla responsabile di quel distretto, la dottoressa Maria Laura Cosimi, con la presenza del sindaco Adolfo Marinangeli, del comandante della locale stazione Carabinieri, il maresciallo maggiore Raffaele Petitto, e dei Cavalieri Benedetto Capponi, Ernesto Bollici, Gaetano Alesiani e Roberto Zanivan.
L’iniziativa della sezione Insigniti rientra nel progetto Ancri a livello nazionale ‘Decoro delle Bandiere’ e ‘Viaggio attraverso i valori ed i simboli della Repubblica Italiana’ che prevede manifestazioni ed eventi vari che la sezione, a livello provinciale, intende promuovere nell’arco dell’anno. Da parte della presidenza della Sezione, vanno i sentiti ringraziamenti alla dottoressa Cosimi e al sindaco Marinangeli per la disponibilità offerta e per la riuscita dell’evento”.
“Ringrazio l’Ancri per questo gradito gesto – ha commentato il sindaco Adolfo Marinangeli – per l’omaggio della bandiera nazionale, che rappresenta un simbolo di unità per tutti i cittadini, al nostro plesso sanitario”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti