facebook twitter rss

“Un medico che ci ha insegnato molto,
sempre col sorriso”, il grazie
della Rsa a Mentili che va in pensione

MONTEGRANARO - Le parole di affetto e stima della coordinatrice e di tutto il personale Rsa di Montegranaro al dottor Enrico Mentili che va in pensione
Print Friendly, PDF & Email

“Quando si parla di umanizzazione delle cure, di empatia, di un sorriso e di una carezza entra nella stanza di degenza il dottor Mentili. Oggi è il suo ultimo giorno di lavoro, e noi vogliamo ringraziarlo per la sua presenza, per i suoi insegnamenti, per le parole di conforto nei momenti difficili e per le cure umane e professionali rivolte ai nostri pazienti. Auguri per questa meritata pensione. Con stima e profondo affetto”. Parole che sicuramente faranno molto piacere al dottor Enrico Mentili quelle che oggi, a poche ore dalla sua pensione, arrivano dalla coordinatrice e da tutto il personale della Rsa di Montegranaro. Un moto per ringraziare il dottor Mentili ma anche per lasciare impresse, nero su bianco, la gratitudine e la stima nei confronti del medico, da parte di chi ha collaborato con lui.

Ad annunciare il suo pensionamento, ieri, l’Area vasta 4 che, con l’occasione, ha fornito tutte le informazioni ai suoi pazienti su come scegliere il nuovo medico di medicina generale.

“In occasione della cessazione dal servizio del dottor Enrico Mentili da domani (Mentili ha gli ambulatori a Lapedona, Francavilla d’Ete e Monteleone di Fermo), è possibile effettuare la scelta di un altro medico telefonando ai seguenti numeri: 0734 – 625 5403 dal lunedì al venerdì 08.30-13,  0734 – 625 2573 dal lunedì al sabato 8-13, 0734 – 625 2983 dal lunedì al sabato 8-13, 0734 – 625 7043 dal lunedì al sabato 8.30-13, 0734 – 625 7099 dal lunedì al sabato 8.30-13, 0734 – 625 3704 dal lunedì al venerdì 8.30-13. Prima di telefonare tenere a disposizione la tessera sanitaria dell’assistito e quella dei familiari per i quali si intende richiedere il cambio del medico”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti