facebook twitter rss

Romanella: ”Basta
disparità di trattamento, vogliamo
tornare sul ring”

BOXE - Il presidente della Nike Fermo afferma: "Molti sport hanno ripreso le attività, il pugilato è invece ancora confinato ai margini nonostante i tesserati siano da tempo pronti ad agire rispettando le prassi sanitarie del caso. Tutto ciò è ingiusto e ci umilia"
Print Friendly, PDF & Email

 

Luciano Romanella

di Paolo Gaudenzi

 

FERMO – “Il pugilato, uno degli sport più seguiti al mondo, non può essere penalizzato in questo modo”.

Ci va giù duro Luciano Romanella, presidente della Nike Fermo che nel suo naturale e tipico dinamismo a tutto tondo nella rinnovata circostanza accende nuovamente un faro sulla disciplina per sottolineare che “le norme stilate dai vari comitati tecnici scientifici mettono ancora ai margini la boxe“.

“Nonostante il parere favorevole del ministro dello sport Spadafora – ha proseguito Romanella – con molto sconforto apprendiamo che le nostre realtà, dedite alla pratica del pugilato, non possono ancora riprendere l’attività nonostante le maglie normative pressoché allargate in tantissimi altri settori, sportivi e non solo”.

“Non è possibile ora offendere ed umiliare tantissime realtà dilettantistiche che operano in maniera totalmente gratuita, spinte dalla sola passione per uno sport che forma non necessariamente campioni, ma senza dubbio uomini, educando giovani e giovanissimi ad affrontare la vita nel rispetto delle regole“, ha incalzato Romanella.

“Sappiamo che si tratta di uno sport di contatto, ma allo stesso tempo siamo pronti a rimettere i guantoni con tutte le prassi del caso, sanificando i locali e facendo avvicinare solo soggetti autocertificati e che godono di buona salute da sempre. Gli addetti ai lavori, i maestri e le società non meritano disparità di trattamento – il suo congedo -. Vedere altri sport, magari professionistici, che hanno ripreso in pieno i campionati mentre noi dobbiamo stare confinati nonostante la buona e piena volontà di rispettare le regole offende tutto il mondo dello sport”.

p. g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X