facebook twitter rss

Il Covid non ferma le
due Granfondo, tutti in
sella dopo l’estate

CICLISMO - Porto Sant’Elpidio-Stefano Garzelli ed i Tre Santuari del Fermano: ecco la sintesi della due giorni che, in piena pandemia, per motivi sanitari e precauzionali è slittata fino all'individuazione delle date, ora fissate in agenda per il week end dei prossimi sabato 26 e domenica 27 settembre
Print Friendly, PDF & Email

 

La locandina della manifestazione, in copertina Vincenzo Santoni, l’anima organizzativa dell’evento

Due granfondo in due giorni consecutivi a Porto Sant’Elpidio: tempo di attesa, tre mesi esatti.

Marche Ciclando rende noto lo svolgimento della Granfondo Porto Sant’Elpidio-Stefano Garzelli e della Granfondo dei Tre Santuari del Fermano nel fine settimana di sabato 26 e domenica 27 settembre.

“Noi non ci arrendiamo” è lo slogan che accompagna i preparativi verso lo svolgimento delle due granfondo nelle nuove date: l’evolversi dell’emergenza sanitaria e la tardiva applicazione dei protocolli di sicurezza per lo svolgimento delle manifestazioni sportive al pubblico, hanno indotto gli organizzatori (capitanati da Vincenzo Santoni e dal presidente del comitato Marche Ciclando Giuseppe Ripà) a mettere in pratica questo nuovo format della due giorni.

All’apice della pandemia, la Granfondo Porto Sant’Elpidio-Stefano Garzelli ha subito diversi rinvii: dal 22 marzo al 13 aprile ma non si è fatto in tempo a predisporre l’organizzazione per il 5 luglio, ragion per cui si è optato allo slittamento verso fine settembre confermando il percorso di circa 100 chilometri nell’entroterra e l’arrivo sul lungomare sud nel quartiere Faleriense.

La Tre Santuari del Fermano è la più giovane per anzianità tra le granfondo di Porto Sant’Elpidio ed è confermata nella sua tradizionale collocazione di inizio autunno che abbraccia i santuari di Madonna delle Grazie (Monte Giberto), Ambro (Montefortino) e Corva con partenza da Porto Sant’Elpidio per raggiungere nella prima parte, ad andatura turistica, Monte Giberto e Ambro, poi ritorno verso la città elpidiense nel segmento agonistico con arrivo sullo strappo della Corva.

La macchina organizzativa si sta rimettendo nuovamente in moto con l’auspicio che questa due giorni granfondistica delle Marche possa essere l’occasione per stare bene insieme, divertirsi e dare slancio al territorio fermano, coinvolgendo le istituzioni locali e gli sponsor, sempre più attenti e attivi a fianco delle iniziative del comitato Marche Ciclando.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti