facebook twitter rss

Tiziana Paoletti nuovo
coach della Monte Urano

SERIE C - Per il tecnico della compagine femminile calzaturiera si tratta di un ritorno avendo già guidato la stessa selezione ottenendo ottimi risultati. In curriculum infatti figura la promozione in C nel 2005 ed i successivi piazzamenti play off, con vittoria della coppa Marche, riconducibili al 2007
Print Friendly, PDF & Email

 

La società di volley femminile di Monte Urano guarda già alla prossima stagione ed annuncia il cambio di panchina in serie C, che dopo la positiva esperienza di Samuele Ripani dell’ultima stagione, vedrà il ritorno di Tiziana Paoletti, attualmente tra i coach di punta del settore giovanile monturanese, e già alla guida della prima squadra fino al 2007.

I dirigenti della società hanno voluto iniziare a programmare da subito la nuova stagione, consapevoli di una fase, quella attuale, che riserva ancora tanti dubbi ed interrogativi in merito alle modalità di svolgimento del massimo campionato regionale per la stagione 2020/21.

L’allenatrice anconetana, che con Monte Urano vanta ottimi risultati, dalla promozione in C del 2005 fino ai successivi piazzamenti playoff e vittoria della coppa Marche nel 2007, ha tutte le carte in regola per poter dare continuità al progetto iniziato da Samuele Ripani, che negli ultimi anni è riuscito nel compito di riportare Monte Urano tra le “grandi” della regione, dopo alcune stagioni di difficoltà in cui la società ha stretto i denti, coltivando il proprio settore giovanile.

Coach Paoletti non nasconde la propria soddisfazione per questo incarico: “Era nei miei progetti quello di poter tornare ad allenare in una categoria importante dopo il passo indietro che ho fatto alcuni anni fa a causa della maternità. In questi anni mi sono potuta dedicare completamente al settore giovanile e mi sento pronta a rivivere le emozioni di un campionato di livello come quello di serie C”.

“Monte Urano è in questo senso la scelta giusta, una società cui sono molto legata e che ho visto crescere fin dai primi anni di attività – ha proseguito -, con la quale ho ottenuto risultati importanti e che ha riposto in me tanta fiducia, con l’obiettivo di essere tra i protagonisti della prossima stagione. Trovo un gruppo che con Samuele è cresciuto moltissimo e si è solidificato portando a casa risultati importanti in questi anni tra D e C”.

Sul prossimo campionato, Paoletti ha le idee chiare: “Cambieranno molte cose. Saranno campionati più corti, che non inizieranno ad ottobre con la coppa Marche come si era soliti fare, ma probabilmente a novembre. Dovremo essere bravi a gestire la preparazione atletica e fare in modo che le ragazze abbiano una prestazione di livello concentrata sul breve periodo. Servirà un cambio di mentalità in palestra, mantenendo il più possibile il ritmo di lavoro per non creare buchi nella preparazione”.

“Una risorsa in più potrà arrivare proprio dalle giovani – sottolinea il nuovo coach monturanese -. Lavorando con gruppi di under 13 e 14 ho spesso notato la difficoltà da parte delle società nel saper curare la crescita e l’inserimento delle atlete giovani nei campionati di alto livello, una volta arrivato il momento giusto. Anche per questo accanto alla panchina in C manterrò il gruppo giovanile con cui sto lavorando da alcuni anni, proprio per poter creare un canale che possa portare le ragazze di questo gruppo ad inserirsi un domani nei campionati superiori. Per riuscire in tutto questo la parola d’ordine sarà il coinvolgimento. Un coinvolgimento che deve unire tutti in questa stagione: dai dirigenti allo staff tecnico, dalle atlete della serie C fino alle ragazzine dell’under 13 attraverso allenamenti congiunti e differenziati per ruolo, sotto la guida degli stessi allenatori, in un confronto e dialogo continuo, sia in questa fase di preparazione che durante la stagione”.

E la società di Monte Urano non vuole fermarsi qui: dopo l’annuncio di coach Paoletti, sono attesi a breve i primi colpi di mercato che rinforzeranno la rosa già presente in serie C. “Sogno una stagione che porti grande entusiasmo e che faccia appassionare ed inorgoglire tutta Monte Urano, dal pubblico agli sponsor, e che ci consenta di valorizzare al meglio le nostre atlete per farle sentire ancora più coinvolte. Sono convinta possa essere questa la base per poterci togliere poi grandi soddisfazioni in campo e fuori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X