fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Torna ‘Contrada Pulita’, riecco
l’eco-passeggiata contro
l’abbandono di rifiuti

SANT'ELPIDIO A MARE - Si tratta di una passeggiata ecologica per la sensibilizzazione della cittadinanza circa la valorizzazione e salvaguardia ambientale ed il contrasto degli abbandoni di rifiuti
Print Friendly, PDF & Email

Sabato prossimo, dalle ore 15, prenderà il via un nuovo appuntamento con ‘Contrada Pulita’, la concretizzazione di un gesto di riappropriazione del territorio proposta dall’associazione ‘La speranza’ con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Sant’Elpidio a Mare e in collaborazione con diverse associazioni cittadine.
Avis, Jump Team Santa Croce Bikers, Associazione di Quartiere Castellano, Comitato Genitori per Casette, Centro Aggregazione Giovanile di Casette d’Ete, La fattoria di Prospero, Contrada Condivisa, Associazione Santa Croce, Ecoelpidiense e Comune sono i partner de La speranza’ in questa occasione.
Si tratta di una passeggiata ecologica per la sensibilizzazione della cittadinanza circa la valorizzazione e salvaguardia ambientale ed il contrasto degli abbandoni di rifiuti.
Come avvenuto nelle precedenti edizioni, è stata rinnovata la collaborazione con l’Ecoelpidiense e, saranno di conforto nella raccolta di rifiuti anche i ragazzi della Comunità, già formati allo scopo e dotati di tutti i dispositivi di protezione necessari.
Inoltre, coloro che parteciperanno saranno accompagnati da pony e asinelli che, insieme ai ragazzini che frequentano il Centro ‘La Speranza’ per gli Interventi Assistiti con Animali (ex ippoterapia ed onoterapia) trasporteranno i rifiuti rinvenuti in appositi sacchi.

“Abbiamo patrocinato con entusiasmo l’iniziativa – dice l’assessore all’Ambiente Alessio Pignotti – e fa piacere vedere una rete di associazioni insieme per un progetto di difesa dell’ambiente. La zona in cui si effettuerà l’iniziativa è quella di Santa Croce al Chienti ed è una zona che, purtroppo, è spesso luogo di ritrovamenti di abbandoni indiscriminati. Mi auguro che momenti di questo tipo possano servire a sensibilizzare sempre più la cittadinanza anche se, ne sono convinto, le persone che si faranno parte attiva dell’evento sono già sensibili tanto da mettersi a disposizione per trasmettere il messaggio. Ringrazio l’ufficio ambiente e il corpo di polizia municipale che permettono a questo Comune di essere sempre in prima linea sul fronte del contrasto agli abbandoni. E ringrazio anche i cittadini che, con le loro segnalazioni, ci permettono di arrivare anche in zone meno visibili del territorio nonché tutte le associazioni partecipanti e tutti coloro, siano essi associati che singoli cittadini, che manifestano attenzione rispetto alla tematica della difesa dell’ambiente. Il mio auspicio è quello che iniziative di questo tipo si possano realizzare anche in altre zone del territorio e che possano essere da deterrente per chi ha l’abitudine di abbandonare rifiuti mancando di rispetto non solo nei confronti della natura ma anche di tutti coloro che tanto si prodigano per mantenere un ambiente di vita pulito e sano”.
Si potrà partecipare gratuitamente all’iniziativa che, peraltro, non prevede assembramenti. Tutte le operazioni saranno svolte nel pieno rispetto delle attuali misure di contrasto al Covid-19 e saranno apposti cartelli che invitano alla prudenza circa il passaggio di eventuali auto o veicoli in genere.
“Nel dare merito agli organizzatori per una iniziativa di questo tipo colgo l’occasione – aggiunge il sindaco, Alessio Terrenzi – per ricordare che il nostro territorio vanta un efficace servizio di raccolta rifiuti porta a porta e che per gli ingombranti è possibile fruire di un servizio gratuito. Posto che l’abbandono dei rifiuti è un comportamento sempre condannabile, i servizi attivi nel territorio vanno incontro a tutte le esigenze che i cittadini possono avere su tale fronte per cui non solo invito a differenziare i rifiuti e a conferirli negli appositi giorni di ritiro ma ricordo anche che oltre alla raccolta a domicilio degli ingombranti si può fruire anche degli ecocentri. Le strade, le vie di campagna, il lungofiume non sono posti da usare come discariche: la natura va rispettata a goduta in altro modo, non abbandonando rifiuti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X