fbpx
Jessica Marcozzi Spazio pubblicitario elettorale
facebook twitter rss

Dragaggio, ricostruita la navigabilità
del canale di almeno 3 metri

PORTO SAN GIORGIO - Loira: “Risultati soddisfacenti, si prosegue dopo l’estate”
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il completamento di una prima fase del maxi escavo all’imboccatura del porto sangiorgese, sono giunti agli Uffici i dati ufficiali relativi alla navigabilità del canale. Il provveditorato alle Opere pubbliche di Ancona ha fatto pervenire al Comune le rilevazioni di seconda pianta che hanno certificato il raggiungimento delle quote di progetto: la profondità dello stesso tratto è di almeno 3 metri.

La seconda e più consistente parte dell’intervento da 446 mila euro (finanziato dalla Regione e dal Ministero) sarà eseguita al termine della stagione balneare: vedrà il consolidamento delle batimetrie e l’allargamento dello stesso canale.

“Ci riteniamo certamente soddisfatti per quanto realizzato in prima battuta, considerando l’emergenza Covid del periodo primaverile, le giornate di maltempo e la rottura di un macchinario durante l’intervento – spiega il sindaco Nicola Loira – . Il primo obiettivo è stato puntualmente raggiunto. In attesa delle prossime opere ci si augura che il concessionario trovo il modo di effettuare uno spostamento interno delle sabbie che consenta una migliore transitabilità del porto. Ad ottobre avremo il secondo intervento: si procederà all’allargamento del canale e al consolidamento della profondità. Con gli Uffici comunali si guarda avanti: fin da questi mesi si è al lavoro anche per un ulteriore intervento di escavo da fissare per la primavera nel 2021. Dovrà trovare il finanziamento nel Bilancio di previsione della Regione Marche. Con l’escavo del prossimo anno ci auguriamo di poter utilizzare le sabbie di risulta anche per il rinascimento delle nostre spiagge”. Il dragaggio appena concluso ha visto infatti il trasporto e la collocazione delle sabbie nel tratto sud di Marina Palmense.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X