facebook twitter rss

Mancata riapertura centri diurni nel Fermano, Marzia Malaigia (Lega): “Ancora una volta,
i disabili sempre ultimi”

MALAIGIA - “Numerose famiglie erano oggi collegate a seguire lo streaming della seduta, in attesa di un segno di considerazione, con la profonda disperazione nel cuore e nello spirito, per non avere dispositivi adeguati e servizi sospesi da mesi"
Print Friendly, PDF & Email

Marzia Malaigia

 

“L’attenzione sul mondo dei disabili è doverosa da parte di chi, come me, riveste un ruolo istituzionale che funge da collante tra le richieste dei cittadini e le istituzioni  – esordisce il Consigliere Marzia Malaigia  – Proprio questa mattina in Consiglio in merito a tale argomento ho ricevuto delle non risposte alle due interrogazioni riguardanti l’inadeguatezza dei dispositivi medici per l’incontinenza e la mancata riapertura di alcuni centri diurni socio educativi e riabilitativi (CSER) in ambito XIX – Fermo.”

“In entrambi i casi le risposte ricevute sono state solo parole al vento,  smentite dalla realtà dei fatti  – chiarisce il Consigliere della Lega –  dato che la fornitura dei dispositivi medici per l’incontinenza che risultava palesemente inadeguato dal punto di vista quantitativo oltre che dal punto di vista qualitativo, rimarrà invariato. Inoltre, anche per quanto riguarda i centri diurni mi sarei aspettata una velocizzazione, che non è stata neanche accennata, sul calendario delle riaperture dei centri che riapriranno solo a settembre.”

“Numerose famiglie erano oggi collegate a seguire lo streaming della seduta, in attesa di un segno di considerazione, con la profonda disperazione nel cuore e nello spirito, per non avere dispositivi adeguati e servizi sospesi da mesi- continua il Consigliere della Lega – Cosa posso dunque riferire alla mamma con due figli in carrozzina, stremata dalla fatica di gestire da sola i bisogni dei suoi cari ? Cosa offrire a quel disabile, che finora era custodito dalla zia, non più in condizioni fisiche di farlo? Oggi, come un disco rotto, la risposta è stata ancora una volta: attendere, prego”

“Ma quello che davvero è inaccettabile– conclude la Malaigia – è la mancanza di sensibilità e di sollecitudine nei confronti di persone che non chiedono privilegi, ma ciò che è nel loro pieno diritto. Come si può essere soddisfatti quando le domande degli interroganti di cui mi faccio solo da tramite, vengono deluse ?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X