facebook twitter rss

Grotta invasa dall’acqua:
speleologo 42enne muore annegato

TRAGEDIA sul monte Maiella. Erano in tre: gli altri due, anconetani, salvati e tirati fuori dal Soccorso alpino e dai vigili del fuoco. La vittima è di Chieti
Print Friendly, PDF & Email

soccorso-alpino

Tragedia questa mattina sul monte Maiella, in Abruzzo. Si è consumata nel territorio comunale di Roccamorice, in provincia di Pescara. Tre speleologi sono rimasti intrappolati nella “Grotta della Risorgenza”, invasa dall’acqua. Immediati sono scattati i soccorsi.

Due di loro se la sono cavata, salvati dagli specialisti del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Spelologico. I due sono entrambi anconetani.

Il terzo, il geologo Alessio Carulli, 42enne di Arielli (Chieti), non ce l’ha fatta ed è morto annegato.

Sono intervenuti anche squadre dei Vigili del fuoco che hanno utilizzato delle idrovore per svuotare la grotta dall’acqua e permettere ai soccorritori di raggiungere i tre speleologi.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X