fbpx
facebook twitter rss

Dramma a pochi metri dalla riva
Trovato in acqua il corpo
senza vita di un uomo

PORTO SANT'ELPIDIO - L'sos per la sagoma di quel corpo in acqua è scattato intorno alle 9,30. Tra i primi a intervenire, alcuni bagnanti e gli assistenti di spiaggia del villaggio vacanze Le Mimose. Nulla da fare, nemmeno la Croce verde di Porto Sant'Elpidio è riuscita a rianimarlo. La Capitaneria ha identificato l'uomo, si tratta di un 70enne di Porto Sant'Elpidio
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Tragedia questa mattina a Porto Sant’Elpidio dove il corpo di un uomo è stato trovato a pochi metri dalla riva. La segnalazione è scattata intorno alle 9,30. Alcuni bagnanti hanno, infatti, notato la sagome di quel corpo tra le onde. L’acqua non era alta, a poca distanza dalla spiaggia libera a sud del villaggio vacanze Le Mimose, all’estremo sud della città. Subito è scattata la macchina dei soccorsi, purtroppo vana. Alcuni bagnanti hanno tentato di rianimare l’uomo. Sul posto sono intervenuti anche gli assistenti di spiaggia del villaggio vacanze, è stato praticato un massaggio cardiaco, ma ormai non c’era più nulla da fare. E poco più tardi si scoprirà che quell’uomo è un 70enne di Porto Sant’Elpidio, A.C. le iniziali.

Raccolto l’sos da parte della centrale operativa del 118, sul luogo della tragedia sono arrivati anche i militi della Croce verde Porto Sant’Elpidio, la Guardia costiera del Circomare di Porto San Giorgio e i militari della locale caserma dei carabinieri. Ai sanitari non è rimasto altro che constatare il decesso, coperto con un telo in attesa dell’arrivo del magistrato per il nulla osta alla rimozione della salma, che sarà trasportata all’obitorio di Fermo.

La vittima era in acqua, non aveva con se i documenti, aveva indosso solo un paio di pantaloncini. Alcune persone che si trovavano in spiaggia riferiscono di averlo visto passeggiare nelle prime ore della mattinata sulla riva. Alle Mimose è stata effettuata una rapida ricerca interna alla struttura, accertando che non si trattava di un ospite del villaggio o del complesso residenziale La Foce. L’ipotesi più probabile è che l’uomo sia stato stroncato da un malore improvviso, senza avere il tempo per portarsi fuori dall’acqua.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X