facebook twitter rss

Marca Fermana presenta “Visit Marca”:
servizi turistici in sicurezza alla scoperta del Fermano

MARCA FERMANA - Il servizio sarà aggiuntivo rispetto al già avviato #marcainbus e vedrà la collaborazione di guide turistiche professionistiche. Importante contributo del comune di Fermo che ha messo a disposizione il numero unico turistico del fermano per la gestione delle prenotazioni.
Print Friendly, PDF & Email

Da sx: Laura Latini, Ivano Bascioni, Sara Giorgi e Francesco Trasatti

 

di Maria Vittoria Mori

Si è tenuta oggi, 15 luglio 2020, al Palazzo del turismo di Porto San Giorgio la conferenza stampa indetta dall’associazione Marca Fermana per la presentazione del nuovo servizio Visit Marca. Oltre al presidente dell’associazione, Ivano Bascioni, e alla consigliera Laura Latini, sono intervenuti la presidente della Federagit Ascoli-Fermo, Sara Giorgi, e il vicesindaco di Fermo, Francesco Trasatti.

“In questo anno, come sappiamo, il turismo è stato segnato dalle difficoltà – ha spiegato il presidente Bascioni – ma abbiamo voluto offrire comunque un servizio volto alla valorizzazione del nostro territorio. Si tratta di Visit Marca, un tour guidato alla scoperta del fermano che si aggiunge al già consolidato servizio di #marcainbus. Integrato in tutta la provincia, toccherà tutti i comuni coinvolti in Marca Fermana.”.

Grazie alla collaborazione con la Federagit (Federazione Italiana Guide Turistiche, Accompagnatori e Interpreti) rappresentata dalla presidente locale, Sara Giorgi, il tour sarà curato da guide turistiche professionali. “L’idea è di consentire al turista che parte da un campeggio, o comunque autonomamente, di scoprire il territorio tramite guide esperte che parlino almeno inglese e conoscano il territorio.” ha sottolineato il presidente Bascioni.

La consigliera di Marca Fermana, Laura Latini, ha così presentato Visit Marca: “È il servizio di guide turistiche professionali con prenotazione centralizzata, cioè tramite il numero unico turistico del fermano 0734 343434”. Evidenziando la collaborazione con il comune di Fermo, oltre che con Federagit, già presente in #marcainbus, Laura Latini ha proseguito: “È un’aggiunta ai servizi già offerti dall’associazione ma con una logica diversa. Un servizio di facile accessibilità, grazie anche alla collaborazione col comune di Fermo, con cui abbiamo fatto rete utilizzando per la prenotazione il numero unico turistico, ragion per cui ringraziamo TuRisMarche, associazione che se ne occupa dal punto di vista tecnico.”.

Dal punto di vista organizzativo si tratta di 14 tour spalmati su due settimane, quindi 7 itinerari ogni settimana. La prenotazione è effettuabile tramite il numero unico centralizzato contattabile anche tramite Whatsapp o nei punti fisici attivi (per ora 5). Lo sforzo di Marca Fermana è di fornire servizi integrali di facile accesso e quanto più vasti possibile.

“Il costo è di 15 euro a persona, gratuito per i bambini sotto ai 10 anni – ha illustrato Laura Latini – Il servizio si attiva con un minimo di 3 persone e fino ad un massimo di 10. Le visite saranno nei pomeriggi di martedì, mercoledì e giovedì, dalle 15:30 alla 18:30. Il progetto partirà martedì 21 luglio e proseguirà fino alla fine di agosto. Ogni tour sarà quindi replicato 3 volte. Dal punto di ritrovo nel primo paese dell’itinerario, ci si sposta insieme ma con mezzi autonomi, date le restrizioni di questa stagione. Si penserà anche ad un servizio di trasporto come passaggio successivo per la prossima stagione.”.

Sarà possibile anche prenotare visite per percorsi ad personam, personalizzate ma con un costo diverso. Questo tipo di servizio è attivo tutto l’anno.

Il vicesindaco di Fermo, Francesco Trasatti, ha evidenziato l’ottimo riscontro ottenuto dal servizio del numero unico turistico nella prospettiva del territorio: “Viaggiamo oltre le 200 telefonate a settimana, è un dato importante. Il numero è stato fondamentale lo scorso anno per il Jova Beach Party. E’ un numero in doppia lingua (italiano e inglese), grazie al quale l’utente può prenotare guide, chiedere consigli su dove mangiare o dormire, assistenza, servizio sanitario, e tante altre informazioni.”.

Il numero 0734.343434 è attivo dalle 9:00 alle 19:00 tutti i giorni e da ora è a disposizione anche di Marca Fermana, con un numero interno di riferimento da digitare per mettersi in contatto con l’operatore e prenotare la propria visita sul territorio.

Sara Giorgi, presidente di Federagit Ascoli-Fermo, ha approfondito la presentazione del progetto sottolineando l’importanza della connessione di più realtà del nostro territorio: “Ogni itinerario comprenderà più comuni che, con le loro singolarità, vengono connessi e collegati, così da creare un territorio unico. Il turista sarà accompagnato man mano alla scoperta del Fermano da guide turistiche che racconteranno un territorio un po’ frammentato, in cui ogni borgo possiede le sue singolarità. Lo scopo è creare una connessione, un fil rouge che unisca più realtà, che riesca a restituire un’immagine completa del nostro comprensorio. Per questo il percorso sarà costituito da più paesi, più visite collegate tra loro da una storia. Perché un posto esiste quando qualcuno ne parla.”.

Visit Marca è dunque un servizio supplementare rispetto all’ormai consolidato #marcainbus, conferisce spessore e un’identità a 360° al territorio fermano, grazie alla partecipazione e alla competenza delle guide turistiche. Ricordando come il progetto sia una novità e un progetto pilota (in quanto non esistono simili realtà volte a creare una sinergia tra comuni che si muovono in rete), Marca Fermana, la presidente di Federagit e il vicesindaco di Fermo hanno colto l’occasione per ringraziare tutti i comuni che hanno consentito accessi, aperture e partecipazione.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X