fbpx
facebook twitter rss

Sodalizio tra il centro studi Carducci
e la comunità di Capodarco:
“Per aiutare le Marche a risorgere”

FERMO - "Le due scuole di pensiero del mondo cattolico e laico, da tantissimi anni di supporto ai bisogni delle comunità di cittadini, degli amministratori pubblici, delle imprese socioeconomiche e delle attività culturali vogliono lanciare un 'appello' comune organizzando un convegno con tutti i candidati al governo e al consiglio regionale"
Print Friendly, PDF & Email

Sabato scorso, presso il centro sociale Tirassegno di Fermo, si è tenuta l’assemblea del centro studi Carducci per il rinnovo dell’incarico di presidente.

“All’unanimità l’assemblea ha lodato il lavoro svolto da parte del presidente uscente Fabio D’Erasmo analizzando nel merito le candidature alla successione. In considerazione del fatto che la scuola di pensiero Carducci ha realizzato un importante documento dove vengono riportati approfonditamente 8 temi programmatici, ‘un progetto di sviluppo per le marche: agricoltura-formazione-fusione di comuni-marchi di qualità-ricerca-sanità-società partecipate-turismo, e che tale documento è stato presentato all’opinione pubblica in conferenza stampa il 10 luglio, alle istituzioni locali e ad alcuni candidati alle prossime competizioni regionali che ne hanno fatto richiesta – fanno sapere dal Carducci – il presidente onorario Ubaldo Renzi ha aggiornato l’assemblea sugli ultimi importanti sviluppi delle operatività”.
“Il centro studi Carducci e la comunità di Capodarco, presieduta da don Vinicio Albanesi – le parole di Renzi – hanno stretto un importante sodalizio per aiutare a ‘risorgere’ la regione Marche, e non solo. In questo periodo ‘buio’ della nostra esistenza, facendo una attenta valutazione sulle carenze storiche del territorio marchigiano come nello specifico della provincia di Fermo, dato l’imminente rinnovamento del governo regionale, abbiamo voluto unire le energie partendo dai nostri studi progettuali in quanto frutto di attente valutazioni redatte da esperti consulenti in ogni comparto sociale. Tali progetti, ben attuati e ben governati, hanno lo scopo di migliorare la qualità della vita di ogni singolo cittadino”.
“Le due scuole di pensiero del mondo cattolico e laico, da tantissimi anni di supporto ai bisogni delle comunità di cittadini, degli amministratori pubblici, delle imprese socioeconomiche e delle attività culturali – concludono dal centro studi – vogliono lanciare un ‘appello’ comune organizzando un convegno con tutti i candidati al governo e al consiglio regionale. A breve verranno comunicati tutti i dettagli in merito. L’assemblea si è chiusa con un aggiornamento al primo agosto per la ratifica di tutti i punti all’ordine del giorno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X