facebook twitter rss

Terza corsia autostradale,
Morese: “Se non ora quando?”

PORTO SAN GIORGIO - "Abbiamo potuto gustare per una settimana sola il dissequestro temporaneo del tratto dell’A14 che indirettamente congestiona la viabilità cittadina, ma è bastato un incidente per farci ripiombare nel caos."
Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Morese

“La situazione di queste ore è solo un assaggio di quello che potrebbe tornare ad essere la normalità nella viabilità sangiorgese e regionale, perché i cantieri torneranno ad occupare il tratto dell’A14 dopo metà settembre, imprevisti esclusi. Mi chiedo: e il comune di Porto San Giorgio che dice? Felici del ravvedimento di Loira sulla terza corsia, ma adesso votiamo a favore compatti”.

Il segretario comunale di Fratelli d’Italia Porto San Giorgio, Emanuele Morese torna a mettere in luce le gravi difficoltà in cui si trova la viabilità sangiorgese e non solo: “Abbiamo potuto gustare per una settimana sola il dissequestro temporaneo del tratto dell’A14 che indirettamente congestiona la viabilità cittadina, ma è bastato un incidente per farci ripiombare nel caos. La viabilità – spiega Morese – è di per sé una materia delicatissima e lo diventa ancora di più quando si parla di città a trazione turistica come la nostra. Come possiamo pensare di competere con altri territori se raggiungere Porto San Giorgio, o andarsene, diventa un viaggio della speranza? Dobbiamo saper cogliere questo momento di respiro per trovare soluzioni sia interne che esterne per la viabilità cittadina altrimenti ripiomberemo presto nel caos, con danni per i sangiorgesi e soprattutto per i turisti”.

Morese aggiunge: “Per quanto riguarda la viabilità interna, è ora di discutere sulle soluzioni possibili per far scorrere la mole di veicoli che transitano nel fine settimana. E non penso solamente all’incremento di soluzioni che spingano ad usufruire del trasporto pubblico, ma anche alla realizzazione di nuove strade per attraversare la città. Perché è bello avere la mobilità dolce, o zona 30, o isole pedonali sul lungomare ma, con il traffico che c’è sulla nazionale si finisce per intasare il paese. Bisogna fare di più e subito. Pertanto mi attiverò per chiedere un colloquio con l’assessore Vesprini, delegato sul tema”.

“Per quanto riguarda invece la viabilità esterna, l’amministrazione comunale dovrebbe farsi promotrice della realizzazione della terza corsia, affermando con forza la volontà di tutta la città di essere tra i protagonisti del cambiamento. Ho apprezzato – conclude Morese – l’intervento del primo cittadino Nicola Loira che, sulla carta stampata, afferma di essere favorevole alla realizzazione della terza corsia. Noi di Fratelli d’Italia ci siamo e vogliamo fare la nostra parte. Fu l’allora sindaco Brignocchi ad affossare il progetto e siamo contenti che l’amministrazione Loira si sia ravveduta. Presentiamo una mozione in Consiglio Comunale e spieghiamo al fermano e alla regione che noi sangiorgesi siamo favorevoli, votando nero su bianco. Se non ora quando?”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X