facebook twitter rss

Ghirelli: ”Lega Pro al
cospetto del Governo, settimana
decisiva per lo sport”

SERIE C - Il numero uno federale scrive ai presidenti della terza serie calcistica precisando il tenore degli incontri svoli al cospetto dei membri dell'esecutivo. "Abbiamo ottenuto la concreta disponibilità ad approfondire la misura del credito di imposta per inserirla all’interno del prossimo provvedimento governativo", il passaggio cardine della missiva
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Nuova lettera inviata alle società di Lega Pro da parte del presidente Francesco Ghirelli (foto) per spiegare al meglio l’importanza dell’attuale momento per l’intero movimento calcistico e sportivo.

La missiva, presente anche pressi i canali web della Fermana, sollecita i numeri uno societari specificando che “quella in transito è una settimana chiave per Lega Pro e per il mondo dello sport: è scandita da incontri di peso con il Governo e con le principali forze politiche, tutti incentrati sulla misura del credito di imposta sulle sponsorizzazioni e sulle evoluzioni del mondo del sport”, l’approccio del vertice della Serie C.

“È stata un’ottima intuizione, a detta del Governo e dei decisori pubblici, riunirci in un Comitato 4.0. Lega Pro ha aggregato, in un luogo aperto ed inclusivo, le leghe di basket e di pallavolo maschili e femminili e l’atletica leggera e lunedì scorso il Comitato 4.0 è stato ricevuto dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Parto da una premessa: essere ricevuti dal Ministro, che per l’occasione ha coinvolto anche la Ragioneria di Stato e tutto il suo staff tecnico, in un momento così complicato per il Paese è stato un traguardo per nulla scontato – ha sottolineato Ghirelli -. Per ottenerlo, abbiamo dovuto attivare differenti canali e impiegare tante energie”.

“Venendo all’esito dell’incontro, dal Ministro Gualtieri abbiamo ottenuto la concreta disponibilità ad approfondire la misura del credito di imposta per inserirla all’interno del prossimo provvedimento governativo. Stesso esito, positivo e concreto, ha avuto l’incontro di ieri con il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora: medesimo schema, anche da lui abbiamo ricevuto rassicurazioni sul credito di imposta ed in più abbiamo affrontato i temi della riapertura degli stadi, i protocolli sanitari, ritiri ed allenamenti. Con il Ministro Spadafora ci siamo lungamente confrontati anche sul Testo Unico di Riforma dello Sport e portato Prot. Nr. 837/20 del 30/07/2020 alla sua attenzione una battaglia storica per Lega Pro, vale a dire la possibilità di ricorrere al contratto di apprendistato per i nostri calciatori. Al Ministro Spadafora abbiamo fatto ben presenti le difficoltà dei nostri presidenti e chiesto maggiori certezze sulla pianificazione delle riaperture”.

“Parallelamente all’attività svolta sul Governo, abbiamo continuato a lavorare sulle forze parlamentari, pianificando una serie di incontri con i Capigruppo di Camera e Senato, sia di maggioranza sia di opposizione – la conclusione -. Ieri il Parlamento ha votato un nuovo scostamento di bilancio e, sul finire della prossima settimana, dovrebbe venire alla luce il prossimo provvedimento, che stanzierà nuove risorse. Al di là delle rassicurazioni che da tutti i fronti abbiamo avuto e che abbiamo apprezzato, l’esperienza ci insegna a non lasciarsi andare a facili entusiasmi e di continuare a lavorare perché davvero il provvedimento del credito di imposta possa essere approvato. Quando dico che non arretriamo di un centimetro mi riferisco proprio a questo: continuare a lavorare in silenzio con l’obiettivo di ottenere risultati concreti. Ci sarà tempo, mi auguro, per parlare del risultato di questo percorso lungo ed impervio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X