facebook twitter rss

Piscine ed enti di promozione
sportiva: la Regione stanzia contributi
a fondo perduto

REGIONE - 392 mila euro stanziati dalla giunta regionale per la ripresa post Covid 19. Le domande vanno presentate entro il prossimo 2 settembre, il governatore Ceriscioli: "Sostegni per la mancata attività e per la ripartenza”
Print Friendly, PDF & Email

 

Luca Ceriscioli

Covid-19, contributi a fondo perduto per i gestori delle piscine a uso pubblico e per gli enti di promozione sportiva. Ceriscioli: “Sostegni per la mancata attività e per la ripartenza”

La Regione Marche concede 392 mila euro di contributi a fondo perduto ai gestori di piscine a uso pubblico e agli enti di promozione sportiva. Le domande vanno presentato entro il prossimo 2 settembre.

L’aiuto, spiega il presidente Luca Ceriscioli, “garantisce un sostegno economico per la mancata attività durante l’emergenza epidemiologica e per agevolare la ripresa delle attività sportive nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19. Sono risorse che assegniamo per sostenere l’attività del mondo sportivo dilettantistico marchigiano che svolge un ruolo importante a favore della crescita dei giovani e a servizio della coesione sociale della comunità regionale”.

Il settore sportivo ha visto assegnati 4 milioni di euro di contributi regionali post Covid. I due nuovi bandi sono destinati a due comparti dell’organizzazione sportiva regionale che non potevano accedere a questi contributi. Il primo, con una dotazione di 357 mila euro, è riservato ai gestori di piscine, di almeno 25 metri, a uso pubblico, di proprietà di Enti pubblici, di privati, di organizzazioni sportive affiliate al Coni. Il secondo ripartisce 35 mila euro agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni, con sede legale e operativa nelle Marche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X