facebook twitter rss

Cittadini pro-ambiente,
il plauso di Ciarrocchi
al gruppo ‘Nel Nostro Piccolo’

FERMO - L'assessore ha donato alle tre donne che compongono il gruppo la maglietta con la scritta 'Fermo nel cuore', come segno di gratitudine per un comportamento virtuoso. Il personale Asite ha preso contatti diretti con le tre cittadine modello che ora interagiranno con il settore ambiente segnalando le criticità di abbandoni e/o aree che necessitano di intervento
Print Friendly, PDF & Email

L’esempio che parte dai cittadini, che insieme alle istituzioni collaborano per dare il meglio alla città. Bastano piccoli gesti, nel proprio piccolo, per diventare cittadini virtuosi.
E’ un ben segnale quello che arriva da tre signore fermane che sono state ricevute nei giorni scorsi dall’assessore Alessandro Ciarrocchi nella sede della Fermo Asite, alla presenza del direttore Emilio Cuomo e del responsabile del settore ambiente Gionni Renzi.

Le signore Sonia Trocchianesi, Marisa Occhiodoro e Orietta Mecozzi hanno creato un gruppo, denominato “Nel nostro piccolo” che ogni mercoledì realizza passeggiate ecologiche in città, durante le quali mettono in atto un gesto significativo come quello di contribuire a tenere l’ambiente pulito, raccogliendo ciò che imbratta e sporca le strade che percorrono, in particolare i guanti e le mascherine che alcuni incivili gettano indiscriminatamente ai bordi delle strade.

“Un gesto apprezzato dall’amministrazione comunale con l’assessore Ciarrocchi che – spiegano dal Comune – le ha volute premiare simbolicamente donando la maglietta con la scritta ‘Fermo nel cuore’, come segno di gratitudine per un comportamento virtuoso. Il personale Asite ha preso contatti diretti con le tre cittadine modello che ora interagiranno con il settore ambiente segnalando le criticità di abbandoni e/o aree che necessitano di intervento.

Nel breve colloquio tenutosi presso la sede di Asite l’assessore Ciarrocchi ha anche ricordato come l’iniziativa spontanea di questo gruppo si sposa con un’idea ed una progettualità che l’assessorato stava costruendo con Legambiente prima dell’emergenza sanitaria, iniziativa che poi il periodo di lockdown ha, per ovvi motivi, sospeso. Proprio la creazione delle magliette con la scritta “Fermo nel Cuore” era stata infatti pensata per sensibilizzare i cittadini ad effettuare delle raccolte simboliche presso i rispettivi quartieri, con piccole squadre di residenti impegnati a tenere puliti il loro quartiere, come già avvenuto lo scorso anno per la spiaggia di Lido di Fermo e per la scuola media di Capodarco.

“Non escludo – ha aggiunto l’assessore – che dopo l’estate non si possa ripartire con questo progetto di cui, quanto fatto da questo Gruppo, rappresenta un modello virtuoso, un esempio da seguire, un felice apripista”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X