facebook twitter rss

Lupi, terzo bando da un milione
di euro per la predazione: la Regione
approva criteri e modalità attuative

MARCHE - Un milione di euro per un terzo bando contro le predazioni dei lupi, la Regione Marche approva criteri e modalità attuative. Casini: “Nel triennio investiti 5,8 milioni di euro”
Print Friendly, PDF & Email

(foto Rodolfo Marziali)

“La Regione Marche emanerà un terzo bando per contenere le predazioni dei lupi e dei cani randagi. A disposizione degli allevatori, su tutto il territorio regionale, ci sarà un milione di euro. Lo ha stabilito la giunta, su proposta della vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura”. E’ quanto comunicano dalla Regione.

“Complessivamente saranno 5,8 i milioni di euro che abbiamo messo a disposizione, nel triennio, per attenuare il conflitto tra allevatore e lupo, incentivando l’utilizzo di metodologie sostenibili, senza l’abbattimento del predatore che resta un animale protetto – ricorda Casini – Continueremo a finanziare al 100 per cento le spese sostenute, ottemperando alle prescrizioni dell’Unione europea che ha richiesto azioni efficaci di prevenzione per il bestiame soggetto a predazione”. I criteri di assegnazione degli aiuti, a fondo perduto, saranno gli stessi dei bandi 2018 e 2019. Gli investimenti dovranno riguardare l’acquisto di recinzioni, fisse o mobili, elettrificate, l’adeguamento di quelle esistenti, l’allestimento di dissuasori faunistici acustici e visivi, l’acquisto di cani pastore da lavoro.

“Il bando del 2018 – concludono dalla Regione – era stato finanziato con 3 milioni di euro e interessava le aree montane e protette (Natura 2000). Quello del 2019 (da 1,8 milioni) ha coinvolto, come il nuovo, tutto il territorio regionale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X