facebook twitter rss

Contributi a sostegno
dei centri estivi, c’è il forte
impegno della giunta

PORTO SAN GIORGIO - L'esecutivo municipale ha deliberato l'appoggio alle società che hanno organizzato le attività per i minori, permettendo la frequenza gratuita ai portatori di handicap con l’ausilio di un educatore e stanziando notevoli contributi economici in favore delle famiglie per un importo di 71.650 euro
Print Friendly, PDF & Email

 

Francesco Gramegna

La giunta comunale ha deliberato il sostegno alle società che hanno organizzato i centri estivi per i minori, permettendo la frequenza gratuita per i portatori di handicap con l’ausilio di un educatore e contributi economici in favore delle famiglie.

La somma complessivamente impegnata è 61.750 euro. Nello specifico è stato previsto lo stanziamento di una quota fissa ed una variabile assegnata sulla base del numero di presenze dei bambini nel periodo di attivazione del centro. La parte fissa sarà di 1.000 euro per ogni centro organizzato in strutture private, 800 euro per ogni centro organizzato in parte in strutture private e in parte comunali e 400 euro in quelle comunali.

Hanno aderito le società Virtus Basket Porto San Giorgio, Atletica Sangiorgese, centro ricreativo Don Bosco, Il paese dei Balocchi, “Mandolesi”, Sarabanda Centro per l’infanzia, Coop. Familia, associazione “Play time, Holiday Summer e Volley Angels Project.

Alle famiglie è stata stabilita l’assegnazione di 200 euro ad ogni avente diritto e comunque entro il limite della spesa effettivamente sostenuta. L’Isee ordinario in corso di validità non deve essere superiore ai 25.000 euro e vi è incompatibilità col bonus baby sitting (ad eccezione della presenza di più figli in quanto il bonus può essere richiesto solo per un figlio).

Altro riferimento preso in considerazione sarà la graduatoria d’arrivo delle domande. In caso di economie le risorse saranno ridistribuite proporzionalmente a tutti gli aventi diritto, nel limite della spesa effettivamente sostenuta.

“E’ stato premiato lo sforzo del Comune di garantire il servizio e coinvolgere le associazioni del territorio, in una pluralità di progetti e offerte – dice l’assessore Francesco Gramegna – . La collaborazione ed il coinvolgimento delle famiglie ha permesso che l’esperienza per i più piccoli si chiudesse nel migliore dei modi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X