facebook twitter rss

Tentato furto nella residenza
dell’arcivescovo emerito Conti,
in fuga tre banditi con la mascherina

SANT'ELPIDIO A MARE - Il tentato furto alle 9 del mattino. In tre hanno scassinato una porta-finestra. Qualcosa o qualcuno li ha costretti alla fuga. Indagini condotte dai carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

In tre, volto travisato da mascherine, hanno scassinato una porta finestra della residenza di monsignor Conti, arcivescovo emerito di Fermo, nel tentativo di depredare la casa. Ma qualcosa o qualcuno li ha costretti alla fuga. Domenica mattina, tre balordi, ripresi dalle telecamere di videosorveglianza della dimora dove attualmente vive monsignor Conti, arcivescovo emerito di Fermo, a Sant’Elpidio a Mare, hanno aperto un cancello per poi arrivare a una porta finestra della residenza. Scassinata.

E una volta superato l’ultimo varco, si sono intrufolati in casa. Ma qualcosa o qualcuno li ha fortunatamente costretti alla fuga. Banditi senza scrupoli o timore di essere scoperti anche perché sono entrati in azione alle 9 del mattino. Scoperto l’accaduto, i residenti hanno subito allertato i carabinieri che, arrivati sul posto, dopo il sopralluogo, hanno avviato le indagini forti anche delle immagini della videosorveglianza che ha ripreso i tre banditi durante il misfatto. Grande spavento per coloro che si trovavano in casa, a partire da monsignor Conti, che a dicembre del 2018 avevano già subito un furto in appartamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X