facebook twitter rss

Festa regionale della Lega
a Porto Sant’Elpidio, tutto pronto: in arrivo
Salvini che farà tappa anche a Fermo

PORTO SANT'ELPIDIO - Il commissario regionale della Lega, Riccardo Augusto Marchetti: “Vogliamo diventare una delle feste principali del centro Italia insieme all’Emilia Romagna". L'arrivo del leader Matteo Salvini è previsto per le ore 20 di domani, dopo la tappa prevista a Fermo in cui presenterà lista e candidato sindaco al capoluogo di provincia
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Per la prima volta Porto Sant’Elpidio ospiterà la festa regionale della Lega, domani e sabato. Un appuntamento molto atteso, in piena campagna elettorale per le regionali e con diversi big del Carroccio che raggiungeranno l’area allestita di fronte al lungomare Faleria, a sud dell’area camper. Momento clou, l’arrivo del leader Matteo Salvini, atteso per le ore 20 di domani, dopo la tappa prevista a Fermo in cui presenterà lista e candidato sindaco al capoluogo di provincia.

“Vogliamo diventare una delle feste principali del centro Italia insieme all’Emilia Romagna – esordisce il commissario regionale della Lega, Riccardo Augusto Marchetti – Porto Sant’Elpidio è cuore di un distretto manifatturiero importante, che soffre una politica lontana dalle popolazioni ed un governo centrale che prende ancora troppe indicazioni dall’Europa. Noi nei territori nasciamo, nei territori viviamo, per i territori lottiamo. Anche per questo puntiamo ad una revisione importante in ottica federale del Paese, come altre grandi nazioni del mondo”. Il commissario Marchetti rimarca un ringraziamento “al prefetto Vincenza Filippi, con cui c’è stata stretta collaborazione per garantire l’organizzazione della manifestazione nel rispetto delle norme di sicurezza”.
Il programma. Si apre domani alle 18 con un incontro sul tema “Imprese marchigiane al collasso: lo schiaffo del governo conte agli imprenditori”. Parteciperà il sen. Alberto Bagnai, a confronto con diversi rappresentanti del mondo produttivo, da Gino Sabatini, presidente della Camera di commercio delle Marche, a Massimiliano Polacco di Confcommercio, da Alessandro Alessandrini di Confagricoltura a Giampietro Melchiorri di Confindustria Centro-Adriatico, fino a Stefano Violoni dell’Ance. Alle 19, con l’on. Alessandro Morelli, un momento dedicato all’informazione in Italia.
Dopo il comizio di Salvini alle 20, che sarà salutato da uno spettacolo delle fontane danzanti, si proseguirà con stand gastronomici e musica.
Si prosegue sabato 29 alle 18 con “Le marche dei campanili”, dibattito col responsabile federale enti locali della Lega, Stefano Locatelli, ed i sindaci di Montalto delle Marche e Sarnano, Daniel Matricardi e Luca Piergentili.
Alle 19 intervengono il candidato governatore del centrodestra nelle Marche Francesco Acquaroli e la presidente dell’Umbria Donatella Tesei, cui seguirà “Le Marche in Parlamento”, relazione di tutti i parlamentari marchigiani del Carroccio. Alle 20.45 arriva l’europarlamentare Antonio Maria Rinaldi, alle 21.20 spazio alle politiche giovanili con l’on. Luca Toccalini, segretario federale Lega giovani.
La chiusura, alle 22, con il dibattito “L’Italia nell’era della crisi, come la politica può salvare il futuro economico, sanitario e sociale del Paese”, con il vice segretario nazionale del partito, Giancarlo Giorgetti.
La coordinatrice della Lega a Porto Sant’Elpidio, Gioia Giandomenico, ringrazia “l’ex commissario provinciale Mauro Lucentini per l’ottimo lavoro svolto. Sono orgogliosa di ospitare questa importante festa a Porto Sant’Elpidio, nell’anno in cui finalmente libereremo le Marche. Saremo attenti a rispettare tutte le prescrizioni anti-Covid, registrando le presenze e misurando la temperatura a tutti. Saremo pronti anche a distribuire mascherine per chi non ne sarà provvisto. Insieme ai dibattiti politici ci saranno musica e momenti di spettacolo, perché c’è bisogno anche di leggerezza dopo un periodo soffocante”.
Massimiliano Menghini, tesoriere della Lega nel Fermano, è convinto che “questa festa ci unirà ancora di più. Un impegno che ci inorgoglisce ed ha coalizzato tutti i militanti. Ci aspettiamo un’ottima partecipazione, abbiamo preparato tutto con la massima attenzione”.
In chiusura, il commissario regionale Marchetti evidenzia il forte appeal della Lega:”Cresciamo nei tesseramenti e nel sostegno degli elettori. Registriamo un forte avvicinamento da parte di quella che in passato veniva definita la classe operaia, storicamente vicina a sinistra, ma che ora vota e milita sempre di più nella Lega. Un segnale evidente di come la sinistra non sia più in grado di dare risposte a queste fasce della popolazione. D’altra parte, quando ci sono vertenze sindacali o battaglie, quelli che stanno col megafono in mezzo alla gente siamo noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X