facebook twitter rss

Dalla violenza sessuale agli atti persecutori
fino al riciclaggio, sfilza di reati nelle indagini
dei carabinieri: un arresto e sette denunce

FERMANO - In campo i carabinieri delle stazioni di Fermo, Porto Sant'Elpidio, Sant'Elpidio a Mare, Pedaso e Petritoli
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri delle stazioni dipendenti della compagnia di Fermo, a conclusione di svariate attività investigativa, sia d’iniziativa che a conclusione di denunce presentate da privati cittadini, hanno arrestato una persona e denunciate altre sette. Entriamo nei dettagli.

“I carabinieri di Petritoli hanno arrestato un marocchino di circa 40 anni essendo stato condannato in via definitiva per il reato di violenza sessuale alla reclusione di 7 anni e 8 mesi. L’uomo è stato associato alla casa di reclusione di fermo. I colleghi di Sant’Elpidio a Mare, invece, a conclusione di una attività investigativa nata da segnalazione del locale ufficio postale hanno denunciato per il reato di riciclaggio un cittadino del luogo, di circa 60 anni, pensionato, il quale una volta avuta accreditata sul proprio conto corrente postale la somma di 3.800 euro accreditata da un conto corrente bancario di un ignaro cittadino abitante a Bergamo, di volta in volta, con piccole somme, le accreditata a sua volta in un conto corrente di un cittadino in Russia. La somma di denaro rimanente sul conto corrente è stata bloccata. I militari dell’Arma di Pedaso, invece, nel corso di un controllo alla circolazione stradale hanno fermato un giovane del posto e durante il controllo il ragazzo è stato trovato in possesso di marijuana per 0.85 grammi. Il giovane è stato segnalato alla prefettura di Fermo per uso personale di sostanze stupefacente”. Restando sempre in ambito di sostanze stupefacenti “i carabinieri della stazione di Fermo nel corso di controllo alla circolazione stradale hanno fermato una giovane di Grottazzolina. Nel corso della perquisizione sia dell’auto che della propria abitazione le divise hanno rinvenuto 24 grammi di sostanza stupefacente del tipo hascisc e un bilancino di precisione. La donna è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”. Infine i carabinieri di Porto Sant’Elpidio hanno “denunciato un uomo del posto per il reato di atti persecutori nei confronti della propria convivente per reiterate minacce di morte. Attivato codice rosso da parte dell’autorità giudiziaria fermana. Inoltre nel corso di controllo alla circolazione stradale hanno fermato un giovane rumeno trovato in possesso di un telefono Iphone trafugato pochi giorni prima a un vacanziere piemontese che ne aveva fatto regolare denuncia. Il rumeno è stato denunciato per il reato di ricettazione. Sempre nel corso di controllo alla circolazione stradale hanno fermato un uomo, di origini campane, pregiudicato, il quale occultava sotto la sella del proprio ciclomotore un coltello lungo 21 centimetri. L’uomo è stato denunciato per il reato di porto abusivo di armi o atti ad offendere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X