facebook twitter rss

Si schianta con la moto:
muore designer di luci

DRAMMA A URBISAGLIA – Aliberto Sagretti, 50 anni, di Loro Piceno, ha perso la vita questa mattina lungo la provinciale 78. Prima ha urtato una vettura che stava svoltando per entrare in un vivaio, poi è finito contro una recinzione metallica. Conosciutissimo, per anni ha lavorato a Cinecittà. Il dolore del sindaco Paoloni: «Siamo sconvolti per quello che è successo»
Print Friendly, PDF & Email

 

incidente-provinciale-urbisaglia-1-1_censored-650x582

L’incidente sulla provinciale 78

 

di Marco Cencioni e Michele Carbonari

Un impatto violentissimo fra la moto che guidava e un’auto, un volo terribile contro la recinzione del vivaio Bellesi, sulla provinciale 78 ad Urbisaglia. E’ morto così Aliberto Sagretti, 50enne di Loro Piceno. Conosciutissimo non solo nel comune in cui era nato e cresciuto, e di cui era innamorato, ma in tutta Italia per la sua professione. Era uno dei più quotati disegnatori di luci a livello nazionale e internazionale, nome molto noto nel mondo dello spettacolo. Dopo gli inizi con la compagnia della Rancia, per anni aveva lavorato a Cinecittà e nel mondo del teatro, vantando collaborazioni con personaggi del calibro di Bob Wilson e Peter Stein. Questa mattina, intorno alle 10,30, in sella alla sua moto Honda viaggiava in direzione Macerata quando si è scontrato con una Fiat Panda, all’interno della quale viaggiavano due donne.

aliberto-sagretti

Aliberto Sagretti

Dai primi accertamenti, spetta ai carabinieri di Tolentino e Urbisaglia ricostruire la dinamica del tragico incidente, sembrerebbe che Sagretti abbia urtato la vettura che stava svoltando per entrare nel vivaio Bellesi. Uno schianto terribile, con l’uomo che è stato sbalzato dalla due ruote ed è finito contro la palizzata in ferro che delimita l’ingresso al vivaio. Immediati i soccorsi. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i vigili del fuoco di Tolentino, che hanno messo in sicurezza il luogo dell’incidente, e il personale Anas che ha gestito la situazione del traffico, con la strada che è rimasta a lungo chiusa per permettere i soccorsi e i rilievi, con deviazione nei pressi del campo sportivo di Urbisaglia. Da subito le condizioni di Sagretti risultavano disperate e gli operatori dell’emergenza, dopo aver cercato di rianimare il 50enne, si sono dovuti arrendere e constatare la morte. Poi, hanno prestato sul posto le prime cure del caso alle occupanti della Fiat Panda, due donne, trasportate in ambulanza al pronto soccorso di Macerata in codice giallo. La notizia della morte di Sagretti ha lasciato attonita l’intera comunità di Loro Piceno.

«Siamo più che sconvolti, a livello personale è un vero dolore apprendere questa notizia – dice il sindaco di Loro Piceno, Robertino Paoloni – Conoscevo benissimo Aliberto, la sua famiglia è rispettata e benvoluta da tutti in paese. Ci siamo visti più volte in questa estate perché si era messo a disposizione con la sua professionalità, in maniera del tutto gratuita, per creare delle illuminazioni suggestive e particolari per enfatizzare alcuni scorci del paese. Conservava cartoline storiche di Loro Piceno, era proprio innamorato del paese e ne parlava sempre nei suoi viaggi dettati dalle esigenze lavorative – conclude commosso Paoloni – Era un elemento di spicco nel suo settore, per anni aveva lavorato a Cinecittà e nel mondo dello spettacolo in generale: teneva alto il nome di Loro in tutta Italia, siamo vicini al dolore della sua famiglia e dei tanti che lo apprezzavano e conoscevano». Aliberto Sagretti lascia il figlio Edoardo, il padre Alberto, la madre Adriana e il fratello Johnny.

(Ultimo aggiornamento alle 14,45)

 

incidente-provinciale-urbisaglia-3-650x488

incidente-provinciale-urbisaglia-1-650x488

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X