facebook twitter rss

‘Fermo Coraggiosa’ per cambiare:
i candidati in corsa
con Interlenghi si presentano

FERMO - Ad illustrare nel dettaglio il programma di "Fermo Coraggiosa" è il capolista Giorgio Benni, definito dal sindaco «una cariatide politica» perché dal 2000 al 2010 ha già fatto esperienza in opposizione e tiene a specificare che la sua «non era politica di minoranza ma di opposizione, cosa che negli ultimi anni è totalmente mancata»
Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Del Monte e Renzo Interlenghi

 

di Leonardo Nevischi

Questa mattina, presso lo chalet Girfalco, si è tenuta la presentazione della lista “Fermo Coraggiosa” che insieme a “Fermo Futura”, ai giovani di “Agire locale” e alla civica “Fermo capoluogo” (che verrà presentata domattina nella medesima location) va a formare il poker di liste di centrosinistra in appoggio al candidato sindaco Renzo Interlenghi.

Una lista, questa, che conta esponenti di Articolo uno e ambientalisti e che «ha origine dalla nostra cultura inclusiva» – afferma Alessandro Del Monte, segretario provinciale articolo Uno, descrivendo le motivazioni che hanno condotto alla nascita della quarta lista. «Avevamo bisogno di rigenerare il centrosinistra e abbiamo deciso di fare una lista caratterizzata dalla nostra identità progressista e socialista e per far ciò abbiamo coinvolto candidati che avessero competenze che potessero restituire esperienza sul piano amministrativo e organizzativo. Abbiamo individuato in Renzo Interlenghi una persona che incarna le qualità politiche giuste».

Chiamato in causa da Del Monte, il candidato sindaco sottolinea che «quello che mi piace di più di questa lista è quando la si definisce  eco socialista perché richiama un dato, ossia che il partito socialista ha da sempre portato avanti battaglie per l’ambiente». «Fermo coraggiosa si definisce tale perché è l’unica lista che mette il mio nome sapendo che questa sulle mie spalle è una sfida difficile» – ironizza Interlenghi.

Ad illustrare nel dettaglio il programma di “Fermo Coraggiosa” è il capolista Giorgio Benni, definito dal sindaco «una cariatide politica» perché dal 2000 al 2010 ha già fatto esperienza in opposizione e tiene a specificare che la sua «non era politica di minoranza ma di opposizione, cosa che negli ultimi anni è totalmente mancata».

«Il nostro programma – illustra Benni – ha come fulcro il riprogettare Fermo. Noi siamo la città capoluogo e in quanto tale dobbiamo assumere quel ruolo. È importante che ci sia una sinistra forte per le infrastrutture, per la viabilità e per l’ambiente. L’amministrazione attuale – punta il dito il capolista di “Fermo coraggiosa” – ha fatto due grandissimi errori: il primo è quello di non aver acquistato l’area della Steat per incompetenza, il secondo riguarda invece l’aver costruito un nuovo polo scolastico all’interno del fosso di Fonti Fallera che rende l’edificio invisibile e per giunta senza parcheggio e senza un centimetro di area verde. Qui è mancata progettazione ed organizzazione ed è proprio per sopperire a queste lacune dell’attuale amministrazione che io mi metto in gioco».

«Un altro grande problema da affrontare è l’ospedale: che fine farà? Noi vogliamo che il Murri sia il nuovo polo universitario e farne un campus vivibile e fruibile. Vogliamo che il nosocomio sia una scuola di infermieri professionali e non il fulcro della speculazione edilizia».

Un Benni che promette senza dubbio dei consigli comunali più vivaci dopo le elezioni del 20-21 settembre, quando afferma che «Ascoli e Ancona si metterebbero a ridere nel vedere come è amministrata la città capoluogo della provincia di Fermo, nella quale viene idolatrato un sindaco che fa dei post social per la semplice istallazione di un dondolo in un parco giochi. Quando si andrà a votare saranno i cittadini a dover scegliere tra l’organizzare una festa ed un futuro con una progettazione alla base. Io mi auguro che gli elettori si rendano conto che Calcinaro non è in grado di amministrare. La nostra filosofia è quella di ridisegnare la città e per farlo servono competenze e professionalità».

 

Giorgio Belli, capolista di Fermo Coraggiosa


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X