facebook twitter rss

Battistoni: ”Sostegni e tutele
per il distretto del cappello”

MONTAPPONE - Il senatore e commissario regionale di Forza Italia Marche in visita al Museo del Cappello. "Questa area produttiva merita di più, fino ad oggi è stato fatto ben poco nel merito", le parole dell'azzurro
Print Friendly, PDF & Email

 

“Il distretto produttivo del cappello del fermano e maceratese, che rappresenta oltre 1.500 addetti ai lavori, 100.000 milioni di fatturato e quasi 100 imprese attive, ha la necessità di non essere abbandonato a se stesso, ma al contrario sostenuto con forza e vigore dai massimi organismi regionali”.

Commenta così il senatore Francesco Battistoni (foto) la visita al Museo del Cappello a Montappone, dove ha avuto modo di incontrare diversi imprenditori del settore.

“In un contesto dove il comparto artigiano italiano è schiacciato da una corsa al low cost e da un import di bassa qualità – aggiunge il senatore Battistoni -, si deve agevolare ogni singola impresa italiana, nel permetterle di superare questa fase storica così delicata, in cui anche il Covid 19, purtroppo, ha fatto la sua parte”.

“È ora di guardare al futuro delle nostre imprese, da quelle grandi a quelle piccole e micro, che rappresentano la nostra intraprendenza e la nostra qualità – prosegue il commissario regionale di Forza Italia -. Contributi si, ma anche il sostegno alla manodopera ed alla liquidità attraverso il sistema bancario ed ai canali di finanziamento dell’Europa, che ci sono e vanno organizzati meglio di come fatto fino adesso”.

“Forza Italia – ha spiegato Battistoni – è da sempre sensibile alle tematiche dell’imprenditoria, lo dimostra l’approvazione recente dell’emendamento sul credito d’imposta del collega Raffaele Nevi, che ha esteso il credito alle regioni terremotate del centro Italia come le Marche. Dal prossimo anno le aziende avranno un aiuto in più, e questo è fondamentale per superare questo momento di crisi. Ma la Regione, dovrà fare la sua parte, sin da subito. Per questo noi saremo garanti e molto determinati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X