facebook twitter rss

ELEZIONI REGIONALI
Pasquali: ”Investimenti, infrastrutture
e più sociale per il Fermano”

FERMO - La candidata al Consiglio regionale, accompagnata ai microfoni di Radio Fermo Uno dal sindaco di Porto Sant'Elpidio, Franchellucci e dalla segretaria cittadina Dem, Canzonetta, lancia l'appello al voto. "Con Mangialardi per meno burocrazia e più attenzione per il sociale"
Print Friendly, PDF & Email
L'intervista a Radio FM1 della candidata PD, Annalinda Pasquali, al Consiglio Regionale delle Marche

 

“Ci sono persone che mettono in mostra profonda sensibilità politica e, da persone informate, le stesse sanno che la Regione Marche avrà tanti fondi da gestire e, quindi, da investire, sul territorio. Risorse nazionali e comunitarie. Famiglie e aziende, tutta la comunità sarà dunque beneficiaria di una viva ripartenza post pandemia”.

Questo l’approccio analitico di Annalinda Pasquali a pochi giorni dal voto per il rinnovo del consiglio e della giunta regionale. Intervistata da Paolo Paoletti a Radio Fermo Uno, ed accompagnata dal sindaco di Porto Sant’Elpidio, Nazareno Franchellucci, nonché dalla segretaria Dem rivierasca Patrizia Canzonetta, la candidata del Partito Democratico ha proseguito affermando: “E’ stata una campagna elettorale breve, spesa senza precedenti pressoché sotto l’ombrellone. Molti sono stati addirittura spiazzati da queste elezioni, collocate in un periodo dell’anno atipico ma, negli incontri fatti, ho constatato comunque un’umanità straordinaria. E’ un privilegio enorme essere candidati ed incontrare giovani, famiglie, imprese. Tutto ciò ha confermato che il nostro territorio gode di potenzialità straordinarie, umane ed imprenditoriali”.

“Avere una candidata cittadina è un’opportunità che i portoelpidiensi devono cogliere – ha commentato il sindaco Franchellucci -. Annalinda è stata il mio vice sindaco per cinque anni, ha trattato con competenza molte tematiche nelle vesti di assessore e quindi conosce bene la macchina amministrativa. Non ci si improvvisa consiglieri, lo dico da convinto uomo della politica – ha incalzato il primo cittadino rivierasco – ed Annalinda gode della giusta preparazione per il ruolo in Regione. Mi auguro quindi che l’elettorato fermano valuti questo elemento con molta attenzione”.

“Muoversi tra la burocrazia e conoscere i tempi amministrativi è fondamentale – ha proseguito sul tema la Pasquali -. Il candidato presidente Mangialardi e noi aspiranti consiglieri vorremmo incidere su questo aspetto; la semplificazione dovrebbe infatti riguardare i temi più importanti come sanità, ambiente, accesso ai fondi anche, e perché no, all’intero mondo dell’associazionismo. Materia altrimenti ostica per soggetti spesso ad agire come volontari, a trovarsi poi con pratiche ardue da compilare e preparare nel merito. Semplificazione per maggiori accessi alle risorse, autocertificazioni a monte controbilanciate però da più controlli a valle.”.

La segretaria Patrizia Canzonetta, leader della sede Pd di Porto Sant’Elpidio, ha sostenuto la candidata anche in quanto donna ma non solo: “La parità di genere è stata da sempre una nostra battaglia ma per Annalinda non rivendico un ruolo da protagonista solo come tale, ma come figura preparata a prescindere – ha sottolineato – Fare campagna elettorale per sostenerla non è difficile, proponiamo infatti una figura conosciuta ed apprezzata nel territorio. Ha saputo incidere in quello che ha fatto. Le persone competenti e capaci sono un orgoglio, anche per chi, come noi, le accompagna in giro alla ricerca del consenso. Nel momento in cui ci viene riconosciuto un precedente percorso costellato di competenze andate a buon fine scatta in noi una sensazione di vivo orgoglio e riconoscenza”.

“Ho girato i territori, i quartieri della mia città e continuerò a farlo fino all’ultimo – ha ripreso il discorso la candidata del Partito Democratico – sanità, sociale ed infrastrutture le maggiori richieste pervenute dal pubblico incontrato. Terza corsia autostradale, banda larga e sanità i temi più sentiti. Le reti territoriali sanitarie e di servizi sociali, le priorità di soggetti che, all’interno delle famiglie, si trovano ad assistere minori o anziani con difficoltà, o portatori di disabilità. Esempi concreti di queste necessità non sono mancati durante la campagna elettorale, dai bambini agli over. Bisognerà rivedere la norma che mette un ventaglio di assistenza tra i 6 ed i 65 anni, inglobando il sostegno ed allargandolo oltre tale spettro”.

“Richieste che avanzo io come sindaco alla Pasquali? – l’interrogativo mosso a Franchellucci – La più importante, senza dubbio, l’attenzione alla nostra imprenditoria, con il riconoscimento dell’Area di Crisi Complessa, tra l’altro alla vigilia di un’edizione del Micam che si presenta con molte incognite. Serve poi maggior dialogo tra le istituzioni regionali e il tessuto produttivo locale, senza dimenticare la difesa della costa e dell’ambiente. Chiediamo tutto con grande velocità di intervento per quello che riguarda, purtroppo, la nostra erosione della costa. Finalmente, da quanto esternato dal candidato presidente Maurizio Mangialardi, avremo inoltre l’assessorato alla Sanità, altro tema sentito e sottolineato dalla nostra candidata. Se il Fermano è stato e continua ad essere un territorio di benessere è proprio perché l’accento sul sociale non è mancato fino a pochi anni fa. Ebbene, Annalinda, ha la giusta sensibilità per incarnare tali temi. Giusto parlare di terremoto e pandemia, ma non dimentichiamoci dei più fragili”.

La chiusura dell’intensa mattina trascorsa ai microfoni di Paolo Paoletti è stata l’appello al voto. “Solo il Partito Democratico potrà risolvere tutti i temi da noi trattati, va ricordato che le destre sul tema della sanità hanno ben altri disegni”, ha rimarcato la Canzonetta.

“Chiedo un voto utile. Alle Regionali non c’è il ballottaggio quindi va data fiducia a chi ha chiaro come va amministrato al meglio l’ente marchigiano per i prossimi cinque anni. Abbiamo tanto da fare nel dopo pandemia, con risorse da intercettare ed investire, ed il binomio Maurizio Mangialardi-Annalinda Pasquali merita fiducia”, l’incalzare di Franchellucci.

Infine, il congedo della Pasquali. “Sceglietemi perché credo nell’equità economica, amministrativa e sociale. Credo nello sviluppo sostenibile, nei giovani intesi anche come coppie. Sono una persona che si impegna in tutte le occasioni, approfondisce gli argomenti ma che sa anche dire di no laddove non bisogna essere accondiscendenti fine a se stessi. Il fatto che sono qui insieme al mio sindaco ed alla mia segretaria cittadina dimostra anche che faccio squadra e credo nei valori del gruppo di lavoro. Basta con la politica dello show, dello sbattere i pugni. Sono una promotrice dell’educazione e del rispetto del pensiero altrui. No all’odio, al contrario spazio al dialogo ed al confronto”.

“Sono emozionata per la chiusura della campagna elettorale, soprattutto per il dialogo avuto con i cittadini incontrati, che mi hanno confermato la viva possibilità di incidere su tutti grazie al programma che abbiamo in mente e che potrebbe essere messo in campo solo con il voto dell’elettorato”.

 

Spazio elettorale a pagamento, committente responsabile Aldebrando Cursi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X