facebook twitter rss

Lido Tre Archi, il candidato sindaco Giacobbi:
“La Lega da sempre in battaglia per sicurezza e cultura della legalità”

FERMO - Giacobbi: "I cittadini sono esasperati, un quartiere nato per essere perla di residenzialità e turismo, non sanno che farsene degli skateboard"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Lido Tre Archi è piena di brava gente, ma negare che ci sia un problema di sicurezza stringente non fa bene al quartiere”. Così Lorenzo Giacobbi, candidato sindaco della Lega a Fermo, anche a seguito dei recenti fatti di cronaca di oggi pomeriggio.

“Finora – spiega Giacobbi –  il presidio permanente delle forze dell’ordine è stato solo annunciato ad ogni passerella e di interventi per sviluppare alternative alla delinquenza e cultura della legalità non se ne sono viste. I cittadini sono esasperati, un quartiere nato per essere perla di residenzialità e turismo, non sanno che farsene degli skateboard. Calcinaro ci accusava di strumentalizzazione e di voler criminalizzare il quartiere: oggi si indigna (senza però cancellare gli appuntamenti elettorali), ma quando la Lega Fermo denunciava l’immigrazione incontrollata e la criminalità metteva la testa sotto la sabbia. Per non scontentare la Sinistra arrivava a dichiarare ‘Sono orgoglioso dello spirito di accoglienza del territorio. Non sono presenti segni di insofferenza e c’è una bellissima integrazione‘. Senza le reiterate sollecitazioni della Lega alla Prefettura e al Comune si starebbe ancora alla negazione del problema”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X