facebook twitter rss

I migliori oli essenziali per massaggi

BENESSERE - Sostanze usate per esaltare le proprietà rilassanti e benefiche della manipolazione. Quali utilizzare? Ognuno di esse possiede proprietà particolari, che è bene conoscere per scegliere consapevolmente il trattamento più adatto alle proprie esigenze. La guida con i principali oli naturali
Print Friendly, PDF & Email

 

Gli oli per massaggi sono sostanze usate per esaltare le proprietà rilassanti e benefiche della manipolazione.

Ma quali utilizzare? Ognuno di questi possiede proprietà particolari, che è bene conoscere prima di scegliere il trattamento più adatto alle proprie esigenze.

Ultimamente, tra i più richiesti figurano anche i massaggi con olio Cbd, i cui benefici sono indiscutibili. Ma scopriamo quali sono gli oli essenziali più utilizzati in assoluto.

Qual è la funzione degli oli essenziali nei massaggi?

La funzione di queste sostanze durante la manipolazione è integrare i principi nutritivi di cui la pelle è carente. Pertanto, per scegliere l’olio essenziale adeguato è necessario valutare le caratteristiche della pelle e capire se questa è grassa, secca o mista. La scelta va fatta anche in funzione dell’età e dell’alimentazione del paziente. Inoltre, è importante considerare le eventuali reazioni allergiche, essendo questi oli concentrati molto potenti.

Chi opta per un olio mai usato prima, dovrebbe effettuare test specifici su una piccola porzione di cute, in modo da verificare eventuali reazioni allergiche. Va sottolineato, inoltre, che gli oli di cui stiamo parlando non possono essere applicati direttamente sulla pelle, ma vanno prima diluiti in un olio vettore o in una crema, in modo da evitare fenomeni di sensibilizzazione della cute o, appunto, pericolose reazioni allergiche. In genere, il dosaggio prevede l’aggiunta di 1 ml di olio essenziale in 100 ml di olio vettore.

I principali estratti per massaggi. L’olio essenziale di Rosmarino ha proprietà anti-dolorifiche, rilassanti e anti-cellulite. Affaticamento, cefalee tensive e dolori cervicali possono essere affrontati con questo olio dalle importanti capacità distensive.

L’olio di Menta riattiva la circolazione venosa, allevia la sensazione di gonfiore e pesantezza e possiede interessanti proprietà antinfiammatorie. Viene usato anche in caso di reumatismi, tensioni cervicali e dolori muscolari. La menta tonifica e rinvigorisce in caso di stanchezza eccessiva, insonnia e stress psico-fisico.

L’olio essenziale di Lavanda viene usato per rilassare le membra, favorire il sonno, eliminare ansia e nervosismo. Eccellente per ristabilire l’equilibrio del sistema nervoso. In caso di dolori muscolari o sindrome pre-mestruale, quest’olio può essere usato insieme ad un olio vettore, per un massaggio nella zona del ventre e sulla regione lombare.

L’olio di Tea Tree deriva da una pianta che cresce in Australia, denominata Melaleuca Alternifolia. Quest’olio è consigliato in caso di punture di insetti, micosi, infiammazioni, acne, herpes, forfora, eritema solare, etc. Viene impiegato per ristabilire l’equilibrio della cute e per lenire i dolori reumatici e muscolari. Può essere diluito in olio d’oliva o di mandorle dolci.

L’olio essenziale di Limone favorisce la concentrazione ed è molto usato per i trattamenti depuranti e anti-cellulite. Non va usato prima di esporsi al sole, in quanto ha proprietà foto-sensibilizzanti.

L’olio di Cbd è perfetto per i massaggi muscolari rilassanti e per le pelli troppo grasse o secche, che necessitano di essere riequilibrate.

 

Articolo promoredazionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X