facebook twitter rss

Post-elezioni, Venanzi (FdI) esulta
e chiama all’adunata il centrodestra:
“Primo step: insieme contro il forno crematorio”

MONTEGRANARO - Il coordinatore comunale FdI di Montegranaro elogia la prestazione del suo Partito, da Acquaroli a Putzu e chiama tutto il centrodestra a unire le forze contro il centrosinistra
Print Friendly, PDF & Email

“Voglio ringraziare come coordinatore comunale di Fratelli d’Italia ed a nome di tutto il direttivo, i cittadini di Montegranaro per l’ottimo risultato del mio partito alle ultime elezioni regionali dove abbiamo ottenuto 900 voti di lista (il 16,53%) e 300 preferenze diventando così il terzo partito a Montegranaro ad un passo dal Pd (solo 150 voti). Questo risultato così positivo è stato realizzabile grazie al lavoro svolto da Giorgia Meloni in ambito nazionale e grazie al nostro lavoro svolto sul territorio; ricordo infatti che quando io e il mio gruppo siamo entrati in Fratelli d’Italia abbiamo trovato un partito fermo a 300 voti ed in un solo anno abbiamo triplicato i consensi a Montegranaro”. Così, in una nota, Niccolò Venanzi, coordinatore comunale FdI Montegranaro.

“Dopo questa tornata elettorale Montegranaro trova nei banchi regionali di maggioranza 3 figure chiave: il neo governatore Francesco Acquaroli, il consigliere Andrea Putzu, che oltre ad essere membro del mio partito ho anche il privilegio di vantare tra le amicizie storiche personali, ed il consigliere veregrense della Lega Mauro Lucentini a cui vanno i nostri complimenti per aver ottenuto il seggio, e i nostri auguri di un buon lavoro. Quando siamo entrati i FdI – ricorda Venanzi – oltre a far crescere il partito ci eravamo prefissato l’obiettivo di riuscire a riunire il centrodestra veregrense ad oggi diviso e questo risultato così positivo ce ne dà ancor più responsabilità. Così voglio fare un ulteriore appello a tutti i partiti: Lega, Forza Italia, Udc, socialisti, repubblicani e a tutte le liste civiche, Montegranaro tra la gente e Montegranaro Insieme, a tutte le associazioni e cittadini che non si riconoscono nelle politiche di sinistra di questa amministrazione comunale, a costruire un progetto alternativo che deve essere rinnovato nelle persone e nel modo di fare politica eliminando i vecchi personalismi del passato che sono stati la causa del fallimento dell’amministrazione 2009-2013 avendo come imprescindibile obiettivo la crescita della nostra comunità. Appena recuperate le energie dello sforzo elettorale sarebbe utile riuscire ad organizzare una manifestazione comune di tutto il centrodestra con i suoi rappresentanti in Regione: Andrea Putzu(FdI), Lucentini (Lega) Marcozzi (FI) contro il progetto del sindaco di Sant’Elpidio a Mare di costruire un forno crematorio in zona Cura Mostrapiedi che tanto danneggerebbe Montegranaro ed i residenti di quella zona, coinvolgendo anche il governatore Acquaroli ed il Comitato locale che si è costituito”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X