facebook twitter rss

Videx ok nel remake
del test contro il Fano

SERIE A3 - Il palas grottese ha sorriso ai ragazzi di coach Ortenzi, che si sono aggiudicati quattro set su quattro nella replica della sfida andata in scena la scorsa settimana al Pala Allende
Print Friendly, PDF & Email

GROTTAZZOLINA – “Prove generali”. Potremmo titolarla così la prima uscita non ufficiale della Videx tra le mura del Pala Grotta.

Il terzo allenamento congiunto di questa preseason vede i padroni di casa aver ragione della Vigilar Fano nel remake del confronto di due settimane fa al Pala Allende.

Un test molto utile ad entrambe le compagini per mettere ulteriore benzina nelle gambe quando siamo ormai a tre settimane dall’inizio del campionato e chiuso sul 25-18; 26-24; 26-24; 25 -18.

Con Marchiani e Calarco non al meglio, coach Ortenzi ha schierato in diagonale Pison insieme al neo-acquisto Alex Reyes, protagonista con 25 segnature, 5 ace ed un 56% di positività offensiva. Dall’altro lato della rete, solo Manuele Lucconi si è avvicinato al classe 2000 grottese con 21 punti ed un 59% in attacco.

“Ci sono buone indicazioni da cogliere stasera – ha dichiarato coach Ortenzi -. Ci siamo presentati in condizioni un po’ deficitarie visti i forfait di Calarco, Marchiani e Di Bonaventura però è stata un’occasione per mettere alla prova i ragazzi in un contesto di emergenza. Siamo cresciuti in alcune situazioni di squadra, al servizio ed in difesa, dando continuità anche in fase di cambio palla – ha aggiunto il coach -. Sono molto contento dell’atteggiamento sempre positivo dei ragazzi. Questo è un gruppo che sa soffrire nelle difficoltà ed allo stesso tempo esaltarsi quando le cose vanno bene. Oltretutto è composto da atleti che già si conoscono e che hanno un buon feeling. Questo può rappresentare un vantaggio dal punto di vista tecnico seppur sia necessario rodare ulteriormente alcuni meccanismi di squadra sui quali siamo ancora un po’ indietro”.

Testa bassa e pedalare. Un messaggio chiaro e semplice, quello di Alex Reyes, che trasuda molta più maturità dei suoi vent’anni: “Oggi sento di esser riuscito ad esprimere un po’ meglio ciò che vorrei fare sul campo rispetto alle ultime settimane – ha commentato lo schiacciatore grottese -. Sono un po’ rammaricato per il problema dell’ultimo periodo alla spalla che mi ha rallentato nel percorso verso la forma ideale però è il momento di avere pazienza. Inoltre con la società ed il gruppo mi sono trovato benissimo sin da subito perciò i propositi per la nuova stagione sono assolutamente buoni”. Basi importanti sulle quali lavorare, con pazienza, fino al giorno del debutto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X