facebook twitter rss

‘Puliamo il Mondo’: l’istituto alberghiero
protagonista, Franchellucci e Stacchietti:
“Gesto di civiltà in una battaglia culturale”

PORTO SANT'ELPIDIO - All'evento hanno partecipato 4 classi del primo superiore alberghiero, divise in due gruppi che, rispettando le misure di sicurezza anti-covid, hanno provveduto alla pulizia della zona del giardino sotto all'Istituto
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. Stacchietti e Franchellucci

“Oggi alle 8,15, Legambiente, insieme all’Istituto Carlo Urbani con il Patrocinio del Comune di Porto Sant’Elpidio ha organizzato l’evento Puliamo il Mondo per dare l’esempio a tutta la cittadinanza di come anche con piccoli gesti è possibile dimostrare l’amore per la nostra cara Terra. Dimostrazione che non è solo affetto, ma anche monito a chi incurante di buone pratiche e regolamenti, continua noncurante a gettare a terra il proprio come se fosse di altri. Questa edizione è stata diversa rispetto alle precedenti a causa del periodo di difficoltà in cui stiamo vivendo per via della pandemia”. Così, in una nota, il comune di Porto Sant’Elpidio.

All’evento hanno partecipato 4 classi del primo superiore alberghiero, divise in due gruppi che, rispettando le misure di sicurezza anti-covid, hanno provveduto alla pulizia della zona del giardino sotto all’Istituto.

“Anche quest’anno – afferma il sindaco Nazareno Franchellucci – l’amministrazione comunale tutta sostiene l’iniziativa di “Puliamo il Mondo“, promossa da Legambiente che ringrazio per il sostegno e l’operosità, nella quale i nostri giovani concittadini per qualche ora toccheranno con mano quanto ancora c’è da fare per vincere la battaglia culturale del rispetto dell’ambiente. Infatti, il rispetto dei luoghi in cui si vive passa per singoli gesti quotidiani che tutti noi cittadini siamo chiamati a fare perché solo con la collaborazione di tutti si avrà un mondo sano, pulito e decoroso
“Non ho avuto dubbi sull’importanza di sostenere l’iniziativa – spiega l’assessore all’Ambiente Daniele Stacchietti – promossa anche quest’anno da Legambiente; infatti trovo che ‘Puliamo il Mondo’ è soprattutto un gesto di civiltà da fare insieme per costruire un saldo rapporto tra ambiente e cittadini, comunità ed amministrazione. La partecipazione e la sensibilizzazione sono i due temi fondanti di Puliamo il Mondo ai quali si affianca un senso di responsabilità doveroso e trasversale che unisce giovani, anziani, italiani e non, amministrazione locale, associazioni e scuole. A Legambiente va il mio personale ringraziamento nella convinzione che quanto si farà rimanga un esperienza costruttiva per tutti”.

“Nonostante le difficoltà – spiega la presidente del Circolo Legambiente P.S.Elpidio Katia Fabiani – il nostro intento è sempre lo stesso, cioè di occuparci del benessere dell’ambiente e sensibilizzare la comunità e i giovani riguardo tematiche ecologiste. Come ente ecologista speriamo di lanciare un messaggio di rinascita in un’Italia messa in difficoltà dalla pandemia. Siamo certi che il nostro agire alla lunga paga, i nostri ragazzi stanno crescendo con al cultura che ciò che buttiamo resta sempre su questo Mondo ed è per questo che il passo successivo, sarà quello che auspichiamo essere l’evitare di creare il rifiuto. Essere “green” è di moda finalmente, ne siamo fieri, consapevoli e contenti”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X