facebook twitter rss

Coronavirus, l’Av4: “Attualmente
23 ricoverati al Murri, prosegue lo screening
sui sanitari, solo un positivo”

COVID - Intanto prosegue lo screening sul personale sanitario disposto e fortemente voluto dal direttore di Area vasta, Licio Livini. "Ogni giorno vengono eseguiti 30 tamponi. Non ci sono nuovi positivi, l'unico caso da quando è iniziato il monitoraggio è quello comunicato nei giorni scorsi"
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Sono 23 le persone positive al Covid attualmente ricoverate al Murri, più precisamente nel reparto di Malattie infettive del nosocomio fermano. “Un paziente è arrivato poco fa. Sette sono entrati nel fine settimana, 4 sono stati dimessi e sono tornati a casa, uno – specificano dall’Area vasta 4 – è stato portato in terapia intensiva all’ospedale di San Benedetto, e uno trasferito alla Rsa di Campofilone”. Al reparto di Malattie infettive i posti totali sono 32. Un paziente, invece, residente nell’Ascolano, è ricoverato in Terapia intensiva.
Intanto prosegue lo screening sul personale sanitario disposto e fortemente voluto dal direttore di Area vasta, Licio Livini. “Ogni giorno vengono eseguiti 30 tamponi. Non ci sono nuovi positivi, l’unico caso da quando è iniziato il monitoraggio è quello comunicato nei giorni scorsi”.

Su scala regionale, invece, il Servizio Sanità delle Marche questa mattina ha comunicato che ” nelle ultime 24 ore sono stati testati 837 tamponi: 469 nel percorso nuove diagnosi e 368 nel percorso guariti. I positivi sono 37 nel percorso nuove diagnosi: 21 nella provincia di Ancona, 5 in provincia di Macerata, 7 nella provincia di Fermo, 2 in provincia di Ascoli Piceno e 2 in provincia di Pesaro Urbino. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (11 casi rilevati), contatti in setting domestico (9 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (4 casi rilevati), 1 rientro dalla Tunisia, 2 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/divertimento (2 casi rilevati), 1 contatto in setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (2 casi). Di 3 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X