facebook twitter rss

Spaccata all’edicola sacra: sparisce
la statua della Madonna lungo la Mezzina

SANT'ELPIDIO A MARE - Il manufatto, che era custodito in un'edicola sacra lungo la provinciale Mezzina, in territorio di Sant'Elpidio a Mare, è stato trafugato la notte scorsa
Print Friendly, PDF & Email

Il vetro mandato in frantumi con un oggetto contundente e la statua della Madonna scomparsa nel nulla. Il manufatto, che era custodito in un’edicola sacra lungo la provinciale Mezzina, in territorio di Sant’Elpidio a Mare, è stato trafugato la notte scorsa. La struttura votiva si trova a lato della strada, all’altezza dell’incrocio che porta al quartiere di Cura Mostrapiedi.

Evidentemente a qualcuno ha fatto gola, o forse si è trattato di una bravata da parte di vandali. Il dettaglio curioso è che c’era una cassettina contenente diverse monetine lasciate dai fedeli in offerta e non è stata toccata. L’immagine della Vergine, invece, raffigurata con abito bianco e mantello azzurro, è sparita.

L’episodio è stato segnalato ai carabinieri di Sant’Elpidio a Mare, che si sono recati sul posto per un sopralluogo. I militari hanno perlustrato i dintorni, pensando che gli autori del gesto potessero aver gettato l’oggetto poco più avanti a lato della strada, ma non hanno trovato tracce. Non ci sono abitazioni nelle immediate vicinanze e nelle ore notturne, quando non c’è traffico, i ladri possono aver agito indisturbati. Che fine avrà fatto la statua? E’ stata l’azione di teppisti o qualcuno ha pensato di poterla rivendere e trarne profitto? Alla base dell’edicola una pietra ricorda che quella realizzazione risale a quasi un secolo fa: “Pietro Zingarini volle onorare la Madre celeste con questa presente, fatta l’anno 1922”. Purtroppo, da stamattina, quel contenitore è rimasto vuoto.

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti