facebook twitter rss

Videx due su due, è
vittoria al PalaCatania

SERIE A3 - In terra siciliana arriva il primo 3-0 della stagione, con il bottino pieno fatto proprio dai ragazzi di coach Ortenzi. Il tutto in continuità con il successo casalingo d'esordio, maturato sette giorni fa contro Modica
Print Friendly, PDF & Email

 


CATANIA – Due su due per i ragazzi di coach Ortenzi che liquidano la pratica Aci Castello con un perentorio 3-0 (18-25; 12-25; 19-25). Padroni di casa in campo con la diagonale Pugliatti-Dahl, Pricoco e Chiesa laterali, Reina e Fasanaro al centro con Zito libero. Risponde coach Ortenzi con Marchiani-Calarco, Vecchi e Starace in attacco, la coppia Romagnoli-Cubito al centro e Romiti a governo della difesa

IL TABELLINO

SISTEMIA LCT ACI CASTELLO 0: Zito (L1), Reina 7, Pugliatti 1, Vitale, Saraceno 2, Fasanaro 3, Pricoco 1, Arezzo 4, Chiesa M., Di Franco ne, Dahl 7, Sciuto ne, Chiesa A. 7. All. Puleo

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Perini, Romagnoli 8, Cubito 5, Vecchi 17, Calarco 9, Pison ne, Reyes ne, Di Bonaventura ne, Starace 15, Gaspari ne, Marchiani 1, Romiti (L1). All. Ortenzi

ARBITRI: Scarfò e De Sensi

PARZIALI: 18 – 25 (23’); 12 – 25 (21’); 19 – 25 (25’)

NOTE: Sistemia LCT: 6 errori in battuta, 2 ace, 8 muri vincenti, 61% in ricezione (15% perf.), 31% in attacco; Videx: 12 errori in battuta, 6 ace, 8 muri vincenti, 58% in ricezione (7% perf.), 60% in attacco

LA CRONACA

Inizio di match equilibrato con le due formazioni che si studiano sul campo da gioco (6 pari). In fase centrale di set arriva il timeout di coach Ortenzi sul 13 pari prima dell’accelerata degli ospiti nel segno di Riccardo Vecchi (70% in attacco nel primo parziale e top score del match con 17 segnature) che si portano sul 22-16. Siciliani incisivi a muro (sono 6 quelli vincenti per la formazione di coach Puleo nella prima frazione) ma poco efficaci in fase offensiva. Troppo poco infatti il 28% in attacco per impensierire la banda di coach Ortenzi che chiude il primo set sul 25-18.

L’effetto sorpresa svanisce nel secondo parziale e la Videx inizia fin da subito a macinare gioco infilando sette punti consecutivi che di fatto annichiliscono Aci Castello (1-8). L’inerzia del set è chiara ed a poco serve il time-out chiamato da coach Puleo (3-12). Padroni di casa in balia di Vecchi e compagni, i quali continuano a spingere fino a portarsi sul +12 (7-19). Arezzo prova a spezzare il trend dei grottesi senza successo per un secondo set chiuso agevolmente dalla Videx (12-25).

Nel terzo ed ultimo atto della sfida Aci Castello prova a tornare in auge con un moto di orgoglio che si materializza nell’ace di Dahl (4-4). La Videx mantiene il sangue freddo e ricostruisce margine con il mani-out di Vecchi (6-8). Starace spara sul fondo per il ritorno di Aci Castello (10-11) che successivamente trova il vantaggio costringendo coach Ortenzi al time-out (13-12). Al ritorno in campo Calarco pareggia i conti mentre Dahl, con un diagonale di poco a lato, riporta gli ospiti avanti (13-14). E’ il momento chiave del set perché la Videx infila altre quattro segnature consecutive, complice un’altra imprecisione in attacco di Dahl, e fa 13-18. Saraceno prova ad invertire la rotta ma i grottesi aumentano il divario (16-22) fino a conquistare il primo di ben sei match-ball grazie al mani-out di Starace, autentico mattatore dai nove metri con ben 5 ace messi a segno (18-24). E’ Simone Calarco a chiudere i conti, dopo l’errore dai nove metri, con una sferzata delle sue che vale il 19-25 finale.

LE DICHIARAZIONI

“Abbiamo fatto una buona partita, soprattutto al servizio – ha commentato coach Ortenzi nel post gara -. Abbiamo giocato con la giusta attenzione, fatta eccezione per le fasi iniziali del primo e terzo set nelle quali ci siamo un po’complicati la vita con il contrattacco. Con il passare dei minuti ci siamo sciolti, riuscendo a creare parecchie opportunità ed accumulando un buon vantaggio che abbiamo poi gestito nel migliore dei modi”.

Passi in avanti rispetto al match d’esordio con Modica per un processo di crescita che appare ben indirizzato: “Sicuramente stasera, rispetto al match di settimana scorsa, abbiamo interpretato decisamente meglio la gara nella fase muro/difesa – ha proseguito il coach -. Abbiamo tenuto un buon ritmo di gioco senza mai farci prendere dalla frenesia di far punto ad ogni costo, riuscendo, anzi, ad essere conservativi quando le circostanze lo richiedevano. Da questo punto di vista sono stati fatti dei buoni passi in avanti”.

“Abbiamo interpretato bene la gara dal punto di vista del ritmo e del collettivo – ha aggiunto il capitano, Riccardo Vecchi -. Dobbiamo continuare su questa strada, a partire già dal prossimo turno”. Turno che vedrà la Videx ospitare la Maury’s Com Cavi Tuscania. L’appuntamento al PalaGrotta è per domenica 1 novembre (ore 18).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti