facebook twitter rss

Crimini, nel 2019 il Fermano
maglia nera nelle Marche
per reati e frodi informatiche

ANALISI - aumenta il ricorso agli usurai (+9,2%). Un dato, quest'ultimo, che calato nella Regione Marche, fa emergere una situazione a dir poco critica. Risulta infatti che è il territorio in cui si è concentrato l'incremento più alto (+300%)
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Calano furti e scippi. Crollano le rapine, in particolare quelle a danno delle banche, chiuse nei mesi del lockdown. Crescono invece i reati informatici e l’usura. È la fotografia fatta dal Sole 24 Ore sullo stato del crimine in Italia nei primi sei mesi dell’anno, elaborando i numeri gestiti dal dipartimento di Pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno. Guardando al dato complessivo si registra in media un calo del 25,9% dei delitti commessi e denunciati nel primo semestre. A fronte purtroppo di un trend che non sembra risentire del Covid 19 e che riguarda i maltrattamenti e le violenze tra le mura domestiche. Le frodi ed i reati informatici sono aumentati addirittura del 23,3% con una media di 600 denunce al giorno. Cresce pure il contrabbando (+6,7%) ed aumenta il ricorso agli usurai (+9,2%). Un dato, quest’ultimo, che calato nella Regione Marche, fa emergere una situazione a dir poco critica. Risulta infatti che è il territorio in cui si è concentrato l’incremento più alto (+300%).

Il ricorso al prestito a strozzo ha così subito un forte balzo in avanti. E complice sicuramente è stata la crisi economica conseguente alla pandemia. Tornando alla provincia di Fermo, i dati 2019 la posizionano all’80esimo posto della classifica generale con una diminuzione delle denunce ogni 100mila abitanti dell’1,8%. Cali più importanti per Macerata (-7,6%), Ascoli (-8,3%) ed Ancona (-5,2%). Per Pesaro Urbino il calo è stato del 2.4%. Il sole 24 Ore ha inoltre diffuso il dato relativo all’indice della criminalità dello scorso anno reato per reato. La provincia di Fermo è maglia nera per reati e frodi informatiche facendo registrare un balzo del 31,6% delle denunce. Mentre si posiziona al 104esimo posto in classifica per quanto riguarda le denunce conseguenti a violenze sessuali evidenziando un calo del 37,5%. E se il dato relativo agli omicidi è fortunatamente pari a 0, quello del tentati omicidi racconta di 7 denunce totali. Oltre 130 invece le denunce per furto con destrezza. E ben 2133 per furto. Quelli in abitazione di attestano a 347, quelli a danno di autovetture 128, sono invece 47 le rapine e 22 le estorsioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X