facebook twitter rss

Non risponde alle telefonate,
si mobilita la macchina dei soccorsi:
trovato morto nel suo appartamento

FERMO - L'sos è scattato intorno alle 18,30. E quando carabinieri, Croce verde e vigili del fuoco di Fermo sono arrivati sul posto, per quel 50enne non c'era ormai più nulla da fare. Inutile ogni tentativo di rianimazione
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Purtroppo quando vigili del fuoco, carabinieri e 118 sono arrivati sul posto, entrando in casa, per quell’uomo di circa 50 anni residente a Campiglione non c’era ormai più nulla da fare. Una tragedia consumatasi nel tardo pomeriggio di oggi intorno alle 18,30. Alcuni conoscenti della vittima, infatti, non riuscendo a mettersi in contatto con l’uomo, che viveva da solo nella sua abitazione, hanno deciso di allertare i sanitari della centrale operativa del 118. E così si è subito mobilitata la macchina dei soccorsi.

Sul posto sono così arrivati i sanitari della Croce verde di Fermo, l’automedica, i carabinieri e i vigili del fuoco di Fermo. E come avviene solitamente in caso di soccorsi a persona, sono stati proprio questi ultimi a mettersi per primi al lavoro, aprendo la porta di casa per consentire l’accesso ai sanitari. Ma purtroppo i militi della pubblica assistenza fermana e il personale medico non hanno potuto fare alcunché per quell’uomo, trovato senza vita nel suo letto. E così non è restato altro da fare che constatarne il decesso con i carabinieri e i sanitari ad accertarne la morte per cause naturali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti