facebook twitter rss

Lo fermano e scoprono che la macchina
fotografica e il pc sono rubati:
denunciato dai carabinieri

PORTO SANT'ELPIDIO - Si tratta di un uomo di origini tunisine bloccato dai militari dell'Arma di Porto Sant'Elpidio che in queste ore hanno anche dato esecuzione a un ordine di carcerazione
Print Friendly, PDF & Email

Carabinieri ancora in azione a contrasto di ogni tipo di illecito o reato. I militari della stazione di Porto Sant’Elpidio hanno denunciato in stato di libertà un tunisino di circa 30 per ricettazione. L’uomo, infatti, è stato fermato mentre, in sella a una bici, girovagava per Porto Sant’Elpidio con indosso una macchina fotografica e un computer portatile, risultati, grazie agli accertamenti delle divise, asportati dall’interno di due auto, sempre a Porto Sant’Elpidio. La denuncia era stata presentata poche ore prima dai legittimi proprietari ai quali i carabinieri hanno potuto riconsegnare il materiale oggetto di furto.

E ancora, sempre i militari dell’Arma guidati dal luogotenente Corrado Badini hanno eseguito un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena detentiva, per reati di minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, di 5 mesi e 27 giorni, a danno di un elpidiense di circa 50 anni. L’uomo è stato così accompagnato al carcere di Fermo. Perché, come ribadito quotidianamente dal comandante della compagnia di Fermo, il tenente colonnello Nicola Gismondi, i carabinieri lavorano ogni giorno per garantire la sicurezza dei cittadini contro ogni tipo di reato o illecito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X