facebook twitter rss

Ai piedi di Shaquille O’Neal
le calzature Made in Fermano

BASKET - L'ex campionissimo Nba, ed oro ad Atlanta '96, ha scelto la moda italiana riconducibile alla laboriosità ed al know how della nostra terra. Ben otto paia di modello pantofola, a colori diversi, sono volati oltre oceano firmati dallo stilista Massimiliano Vita e realizzati dal calzaturificio Vittorio Spernanzoni
Print Friendly, PDF & Email

L’ex colosso dell’Nba con le calzature prodotte da Spernanzoni e disegnate da Vita

di Paolo Gaudenzi

 

MONTEGRANARO – Chi non ricorda le giocate imperiose nel pitturato di Shaquille O’Neal?

L’ex cestista Nba dal fisico più che notevole (216 cm per 147 kg), nel corso degli anni salito alla ribalta anche nelle vesti di attore e rapper,  è stato protagonista sul parquet d’oltre Atlantico tra gli inizi degli anni ’90 ed il 2011.

Di livello assoluto la carriera maturata sul campo di gioco, caratterizzata dai successi conquistati con addosso le canotte, tra le altre, degli Orlando Magic, Los Angeles Lakers, Miami Heat, Phonix Suns, Cleveland Cavaliers e Boston Celtics.

Per quanto territorialmente di nostro interesse, però, la giocata stilisticamente sopraffina l’ha mandata a tabella scegliendo di indossare la prestigiosa moda calzaturiera prodotta a casa nostra.

Nei giorni scorsi infatti il campione olimpico di Atlanta ’96 ha scartato il pacco giuntogli dal calzaturificio Vittorio Spernanzoni, dal contenuto creato nelle linee dal montegranarese Massimiliano Vita, designer che ha così messo la firma sul prodotto artigianale indossato da “big Shaq”.

Il designer veregrense Massimiliano Vita

“E’ stato un vero piacere collaborare alla realizzazione di un prodotto finito sui piedi di un grande campione della pallacanestro dei lustri scorsi“, ha commentato Vita, da veregrense purosangue a coltivare la passione per la pallacanestro, rappresentata in città dai recenti fasti della Poderosa in serie A2 e, non da meno, dai tanti campionati onorati dall’allora Sutor tra la medesima categoria e la massima A1, ed ora militante in serie B dopo la mesta ma scintillante ripartenza dal basso.

“Per O’Neal abbiamo infilato nel pacco ben otto paia dello stesso modello, una pantofola, ma di colore diverso – ha proseguito Vita -, una scarpa niente meno misura numero 55,  un fatto curioso per gli standard a cui siamo abituati, ma imprescindibile vista la mole che ha contraddistinto da sempre l’atleta che fu”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti