facebook twitter rss

Ferisce una donna alla gamba
con un coltello: denunciato
Un giovane e una donna incastrati dai social

DENUNCE - Cinque, in totale, le persone finite nei guai a seguito di indagini e accertamenti dei carabinieri del Norm e delle stazioni della compagnia di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

Continuano, senza sosta, i controlli e le attività investigative dei carabinieri della compagnia di Fermo, guidati dal tenente colonnello Nicola Gismondi. E fioccano le denunce: cinque in questo caso, per reati vari. Ma andiamo per ordine con il resoconto proprio dell’Arma di Fermo. “I carabinieri del Nucleo Radiomobile nel corso del controllo al territorio lungo la costa fermana hanno denunciato due stranieri, uno di origini pakistane di circa 40 anni, risultato clandestino in Italia. L’uomo – spiegano i carabinieri – è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti di espulsione, e per lui è stato avviato l’iter per l’espulsione dal territorio nazionale tramite la Questura di Fermo. Un altro cittadino di origini albanesi di circa 30 anni è stato rintracciato a Porto Sant’Elpidio poiché insieme ad altri ragazzi, ascoltava musica ad alto volume all’aperto. Lo straniero ha rifiutato di consegnare i documenti ai militari intervenuti ed è stato denunciato per rifiuto d’indicazione sulla propria identità”.

“I carabinieri della stazione di Porto San Giorgio, invece, hanno denunciato un italiano di circa 50 anni, residente a Montegiorgio poiché – spiegano dall’Arma – durante la discussione con una donna, per futili motivi con un piccolo coltello l’ha ferita alla gamba. La donna è stata soccorsa dai sanitari del 118 che hanno immediatamente saturato la ferita. L’uomo è stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di strumenti atti ad offendere. Inoltre, sempre i militari di Porto San Giorgio a seguito di attività investigativa sul danneggiamento dei bagni pubblici, sono riusciti a identificare un giovane studente del posto, denunciandolo proprio per il reato di danneggiamento. Si è riusciti a risalire all’identificazione dell’autore del danneggiamento tramite la ricerca nei social network, in quanto il giovane ha postato i beni danneggianti, di proprietà del comune di Porto San Giorgio, proprio su un social network. Infine i carabinieri della stazione di Pedaso hanno denunciato una donna di circa 40 anni per il reato di diffamazione a mezzo social in quanto aveva pubblicato su un social network frasi offensive nei confronti di una sua conoscente”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X