facebook twitter rss

Arriva ”Libriamoci”,
giornate di lettura per minori

FERMO - Iniziativa di carattere nazionale recepita dal locale assessorato alla cultura nelle giornate di martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 novembre con un videocollegamento fra la sezione Ragazzi della biblioteca Spezioli e le classi della Primaria Sapienza sul tema della poesia e delle filastrocche.
Print Friendly, PDF & Email

 

L’assessore alla cultura Micol Lanzidei

Pur se a distanza e in modalità on line, anche per il 2020 va in scena l’iniziativa nazionale Libriamoci.

Giornate di lettura nelle scuole, campagna nazionale rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, che in questa settimana invita a ideare e organizzare iniziative di lettura a voce alta, svincolate da ogni valutazione scolastica.

L’obiettivo del progetto, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura, proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva.

La Città di Fermo aderisce nelle giornate di martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 novembre con un videocollegamento fra la sezione Ragazzi della biblioteca Spezioli e le classi della Primaria Sapienza che hanno chiesto di partecipare, sul tema della poesia e delle filastrocche.

Durante ogni incontro mattutino si svolgerà “Vedo, Ascolto, Rimo”, un piccolo laboratorio di scrittura creativa prendendo spunto da un immagine d’arte, un brano musicale. Ogni collegamento verrà aperto con la lettura animata di filastrocche e successivamente saranno proposte immagini artistiche o brani musicali che suscitino negli alunni emozioni o pensieri o parole tali da comporre una filastrocca personale.

“Le lettura e l’amore per i libri non hanno tempi, né spazi, né confini – le parole dell’assessore alla cultura Micol Lanzidei –, per questo abbiamo sposato e accolto questa iniziativa che, seppur a distanza, mantiene sicuramente vivo e acceso l’interesse per la cultura scritta, per il fascino di viaggiare con la fantasia, attraverso parole che scorrono pagina dopo pagina: per questo sono lieta della preziosa collaborazione in questo senso della Sezione ragazzi della Biblioteca che, oltre al ruolo quotidiano, fa aderire la città a iniziative di respiro nazionale come questa, accrescendo le opportunità di crescita dei nostri bambini e giovani”.

“La Sezione Ragazzi, nonostante il forzato arresto di ogni tipo di attività – dichiara la responsabile Raffaella Ramini – è molto presente nei desideri degli utenti, siano essi bambini, ragazzi o insegnanti: può già vantare richieste di prenotazione per visite guidate online, che rappresentano e testimoniano la certezza del rapporto tra la Biblioteca Ragazzi e i suoi utenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X