facebook twitter rss

Il polo scolastico in via D’Acquisto
è realtà, Calcinaro: “Momento
importante per tutta la comunità”

FERMO - Il prossimo 9 dicembre l’apertura ufficiale. In questi giorni è avvenuto il passaggio di consegne della struttura dal Commissario Straordinario alla Ricostruzione Post Sisma al Comune di Fermo. E sempre in questi giorni ci saranno anche traslochi, pulizie e operazioni di cablaggio internet nel nuovo edificio sorto per le scuole 'Fracassetti-Capodarco' e 'Betti'
Print Friendly, PDF & Email
Il Polo Scolastico di via D’Acquisto è realtà. Il prossimo 9 dicembre l’apertura ufficiale. In questi giorni è avvenuto il passaggio di consegne della struttura dal Commissario Straordinario alla Ricostruzione Post Sisma al Comune di Fermo. E sempre in questi giorni ci saranno anche traslochi, pulizie e operazioni di cablaggio internet nel nuovo edificio sorto per le scuole ‘Fracassetti-Capodarco’ e ‘Betti’.
Esprime soddisfazione il sindaco Paolo Calcinaro: “Un momento importantissimo per la nostra comunità e per la nostra città – ha detto – un grande lavoro non solo delle ditte ma anche dei nostri Uffici Comunali che ringrazio con tutto il cuore, un momento importante anche per la struttura del Commissario alla Ricostruzione ed i vari Commissari che hanno dato la spinta per questa realizzazione e per le famiglie attuali e future di Fermo: sono veramente lieto”.
“Un’opera attesa che giunge al termine – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – una struttura assolutamente importante come sappiamo nella quale sia la Betti che la Fracassetti possono avere spazi nuovi, confortevoli, ampi e moderni. Un lavoro seguito e portato avanti con grande cura e attenzione per cui ringrazio l’Ufficio Tecnico Comunale ed il dirigente Alessandro Paccapelo per il grande impegno profuso sin dall’inizio”.
Il progetto ha dato vita a un immobile articolato in due corpi ad ‘L’, composto da aule per l’attività didattica, laboratori, un’aula magna, una palestra per l’attività sportiva, a disposizione anche per la città, un’area con parcheggi e percorsi di collegamento pedonali in sicurezza e carrabili.
“Una scuola all’avanguardia anche – aggiungono dall’ente – dal punto dell’efficientamento energetico con infissi con isolamento acustico, riscaldamento a terra, impianto di aerazione, impianto fotovoltaico e solare termico sul soffitto, a corredo del sostentamento di energia elettrica ed acqua calda”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti