facebook twitter rss

Centro storico, al via le operazioni anti-colombo sugli immobili pubblici

SANT’ELPIDIO A MARE -“Ringrazio le attività del centro storico che hanno pazientato in questo periodo in cui è già difficile lavorare per via delle restrizioni dovute alla prevenzione del Covid-19 – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – per avere dei vantaggi che, ce lo auguriamo, possano essere per tutti”.
Print Friendly, PDF & Email

Sant’Elpidio a Mare

Sono in corso in questi giorni, in centro storico, degli interventi su immobili pubblici per contrastare la presenza di colombi. La circolazione stradale è, pertanto, limitata e la conclusione di tali interventi è prevista per il 25 di novembre.

“Su suggerimento dell’ufficio tecnico, che ringrazio per la collaborazione – dice l’Assessore Alessio Pignotti – abbiamo deciso di dare il buon esempio intervenendo su strutture di proprietà pubblica in modo non solo di evitare che i colombi vi si posizionino ma anche da essere d’esempio per i cittadini che sono, poi, invitati a fare lo stesso nelle loro abitazioni. Abbiamo già effettuato diversi interventi di questo tipo ed ora stiamo intervenendo sul palazzo delle ex carceri di via Errighi installando dissuasori meccanici per l’allontanamento dei colombi ed evitare che vi nidifichino. E’ poi prevista una sanificazione a fondo dell’area che completa l’intervento. Dopo gli interventi effettuati sul palazzo comunale e sulle porte del paese prosegue il progetto messo a punto con l’ufficio tecnico a stralci, in tutti quelli che sono gli immobili pubblici. Il nostro obiettivo è quello di dare maggiore decoro del centro storico: sono interventi poco visibili e siamo consapevoli che altri passi siano necessari ma ci auguriamo di raggiungere questo obiettivo”.

“Ringrazio le attività del centro storico che hanno pazientato in questo periodo in cui è già difficile lavorare per via delle restrizioni dovute alla prevenzione del Covid-19 – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – per avere dei vantaggi che, ce lo auguriamo, possano essere per tutti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X