facebook twitter rss

Manovra di bilancio, la protesta di Cangini: “Inaccettabile governo dimentichi terremotati”

SISMA - Cangini: "Non è tollerabile che la legge di bilancio non preveda la proroga delle scadenze fiscali, tariffarie e tributarie per gli italiani colpiti dal terremoto nelle Marche, nel Lazio, in Abruzzo e in Umbria"
Print Friendly, PDF & Email

 

Il senatore  Andrea Cangini, portavoce di Voce libera, entra nel merito della legge di bilancio a difesa delle comunità terremotate:  “Se è una dimenticanza va corretta, se è una scelta va contrastata. – scrive Cagini – Non è tollerabile che la legge di bilancio non preveda la proroga delle scadenze fiscali, tariffarie e tributarie per gli italiani colpiti dal terremoto nelle Marche, nel Lazio, in Abruzzo e in Umbria. L’idea che chi ha avuto la casa distrutta dal sisma debba pagare le relative imposte dal primo gennaio è inaccettabile”.

Cangini annuncia: “E’ una questione di giustizia, è una questione di decenza. Presenterò emendamenti in questo senso e sarebbe clamoroso se il governo non li giudicasse ammissibili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti