facebook twitter rss

Dal Matelica a Modena,
Antonioli verso l’anticipo di sabato

SERIE C - Il tecnico della Fermana, nella tradizionale conferenza stampa infrasettimanale, legge di buon occhio la prestazione della squadra messa sul piatto domenica scorsa, prima di gettare lo sguardo alla suggestiva sfida del 5 dicembre, alle 15.00, all'interno dello stadio "Braglia"
Print Friendly, PDF & Email

Mauro Antonioli durante la conferenza stampa odierna

di Paolo Gaudenzi 

 

FERMO – Tradizionale conferenza stampa infrasettimanale alla Fermana, ad attendere da prassi i media sul web per via delle consolidate prassi anti Covid, quella andata in onda nel primo pomeriggio odierno.

A prendere parola mister Mauro Antonioli, tecnico ad analizzare il percorso stagionale caratterizzato, transito corrente, dal resoconto della partita archiviata contro il Matelica e la prossima suggestiva sfida di Modena, in programma nell’anticipo di sabato.

“Ad oggi mi sento carico, come sempre, anche se contro il Matelica meritavamo di certo la vittoria. La squadra è stata compatta, ha costruito, ha concesso poco all’avversario. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, complimenti a loro ma è chiaro che l’obiettivo era il bottino pieno”.

Antonioli, calcio docet, messo gioco forza in dubbio per via dei risultati, era atteso da una sorta di prova del nove contro i maceratesi. Sollecitato nel merito ha risposto: “Non avevo dubbi sulla moralità dei ragazzi, che mettono al primo posto il bene della Fermana e dei suoi tesserati. La squadra mi segue, si è visto e lo ripeto: non avevo dubbi. Certo, dobbiamo migliorare in diverse situazioni per alleggerire le pressioni di classifica. Però non mi stancherò mai di ringraziare i ragazzi per quello che hanno dato, non nell’ultima sfida disputata, ma da sempre”.

“Domenica abbiamo giocato senza guardare i risultati altrui – ha proseguito Antonioli -. Alle 15.00 erano scese in campo tante altre squadre, vero, ma siamo chiamati a guardare solo a noi stessi, i punti li dobbiamo fare noi. Se le altre concorrenti stavano facendo bene…motivo in più per affrontare al meglio la sfida ma, lo sottolineo ancora, dobbiamo pensare solo a noi stessi. Peccato il pari con il Matelica, rispetto al Fano abbiamo messo qualcosa in più sul piatto”.

Urbinati subito pronto al rientro? – il quesito – E’ una certezza per questo gruppo, non era al top e tutto ciò aumenta i suoi meriti. Stessa situazione e medesima valutazione positiva per Rossoni“. Proseguendo la panoramica sui singoli, uno spunto va sulla prestazione di Grbac. “Nasce trequartista, al massimo mezz’ala. Mi ha dato disponibilità nel giocare davanti alla difesa e domenica ha dato tanto alla squadra, basta vedere l’assist per la rete di Boateng“.

Guardando al futuro, sulla scia dei tanti pareggi collezionati, Antonioli ha concluso: “A Modena non firmerei per una spartizione della posta in palio preventiva, non lo farei mai a prescindere. Dobbiamo andare al Braglia per cercare di fare il massimo, sfruttando anche la fase di attacco. Però, certo, non sarebbe un risultato da buttare nelle economie complessive di campionato, vista la caratura della loro rosa. Come al solito, dovremo tener duro per non prendere gol, con attenzione focalizzata all’inizio ed all’approccio della sfida, poi le nostre occasioni in corso della partita le costruiremo e ce le avremo, come sempre capitato“.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X