facebook twitter rss

Nuovo derby fatale alla Sutor,
Ancona passa alla Bombonera

SERIE B - La giovane selezione di coach Marco Ciarpella lascia ancora sul piatto la vittoria, nella circostanza fatta propria dalla Luciani Mosconi, lesta a prendersi i punti in palio per 67-76
Print Friendly, PDF & Email


MONTEGRANARO – Terza sconfitta consecutiva per la Sutor Basket, battuta a domicilio dalla Luciana Mosconi Ancona per 67-76.

La squadra di Ciarpella ha avuto tante difficoltà ad affrontare la difesa schierata dei dorici, la sua manovra a tratti è stata farraginosa e non sempre fluida. Al tiro la quadra gialloblù ha pagato a caro prezzo gli errori da tre punti, chiudendo con un misero 3/19 e anche in lunetta non è stata fredda con 16/25.

Anche sotto i tabelloni, i nove rimbalzi in più conquistati da Ancona hanno fatto una bella differenza. Nel finale la reazione da un momento critico sarà la base per poter ripartire al meglio già domenica prossima contro Teramo.

IL TABELLINO

SUTOR BASKET MONTEGRANARO 67: Minoli 17, Torresi n.e., Riva 2, Angellotti n.e., Ciarpella F., Gallizzi 1, Stanzani n.e., Tibs 9, Cipriani 13, Romanò 7, Bonfiglio 18, Edraoui n.e. All. Ciarpella M.

LUCIANA MOSCONI ANCONA 76: Aguzzoli 8, Centanni 14, Potì 2, Oboe 10, Caverni 5, Gospodinov 9, Mancini n.e., Paesano 16, Rossi 9, Rattalino 4, Leggio n.e. All. Rajola

ARBITRI: Barbieri e Di Gennaro di Roma

PARZIALI: 14-20, 34-43, 47-57

NOTE: Tl: Sutor 16/25, Ancona 21/27; tiri da 3 punti: Sutor 3/19, Ancona 5/17; rimbalzi: Sutor 31, Ancona 40

LA CRONACA

L’avvio di gara è stato molto equilibrato per larghi tratti con minimi vantaggi da una parte e dall’altra. Poi nel finale di primo periodo, Ancona si è costruita un piccolo tesoretto chiudendo avanti i primi 10’ sul 14-20 con la Sutor che nel primo quarto ha tirato 0/7 da tre punti. I veregransi aprivano bene il secondo periodo con una tripla di Romanò poi, subivano un passaggio a vuoto e la Luciana Mosconi con un parziale di 5-13 volava al massimo vantaggio, 19-33 con due tiri liberi realizzati da Paesano. La Sutor provava a scuotersi, con un controparziale di 6-0 tornava a meno 8, 25-33 al 17’. Ancona però era sempre presente e al riposo lungo il punteggio era di 34-43.

Alla ripresa del gioco, la squadra di Rajola allungava ancora, 38-50 con una tripla di Centanni. Poi arrivavano un fallo antisportivo a Paesano e un fallo tecnico a Rossi e i gialloblù di casa tornavano a meno 8, 42-50. Ancona non mollava nulla e al termine del terzo quarto era avanti ancora di 10 punti, 47-57. Nell’ultimo periodo, la Luciana Mosconi raggiungeva in nuovo massimo vantaggio, 51-67 al 35’, la Sutor a meno 6, doma reagiva e con un controparziale di 10-0 si riportava a meno 6, 61-67 a 1’30” dal termine. La successiva tripla di Bonfiglio che valeva il meno tre girava sul ferro e usciva, Oboe realizzava due tiri liberi e la partita si chiudeva con la vittoria della Luciana Mosconi per 76-67.

LE DICHIARAZIONI

“Nel momento importante della partita – ha detto il coach Marco Ciarpella – abbiamo sbagliato le cose semplici, come terzi tempi, uno contro uno in post basso e abbiamo tirato 16/25 ai liberi e con il 16% da tre punti con una selezione migliore rispetto alle altre partite. Ora speriamo che Stanzani possa tornare ad allenarsi con la squadra però, non dobbiamo dare a Stanzani e alla squadra l’alibi che lui ci possa risolvere tutti i nostri problemi. La Sutor è una squadra composta da ragazzi che hanno grande attitudine al lavoro che però ha poca esperienza in campo. Anche contro Ancona, nei momenti importanti, non ha avuto quella scaltrezza necessaria che compete a squadre e giocatori più esperti. Questo in campo si vede e sapevamo che costruendo una squadra con sette under ci sarebbe stato da fare un percorso importante. e mostrare allo stesso tempo le nostre capacità”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X