facebook twitter rss

Gianni Farina nuovo
presidente della Nardi Juventus

PORTO SAN GIORGIO - Sarà il vertice per il prossimo quadriennio. Succede a Ugo Iacopini che, dopo oltre un ventennio alla guida del sodalizio rivierasco, resterà in sella come presidente del collegio dei revisori dei conti
Print Friendly, PDF & Email

“Dopo che la Federazione di Ginnastica e il Comitato Regionale Marche hanno effettuato il rinnovo delle cariche dirigenziali, è venuto il turno della nostra associazione, e così giovedì 10 dicembre, nella palestra Baldassari, nel rigoroso rispetto della normativa anti Covid, l’assemblea dei soci ha eletto presidente per il prossimo quadriennio Gianni Farina che succede a Ugo Iacopini che, dopo oltre un ventennio alla guida del nostro sodalizio, ha scelto di non rinnovare la sua candidatura pur restando a collaborare nella società come presidente del collegio dei revisori dei conti”.

Questo quanto reso noto dalla Nardi Juventus in un comunicato ufficiale, che prosegue.

Gianni Farina segue da tempo il mondo della ginnastica artistica, da quattro mandati nel direttivo Nardi Juventus è stato recentemente rieletto nel Comitato Regionale Marche dove ricopre la carica di consigliere con delega alla Gaf (Ginnastica Artistica Femminile).

Novità anche tra i consiglieri con due conferme e due new entry, pertanto il nuovo direttivo dell’Asd Ginnastica Nardi Juventus risulta così composto. Presidente, per come affermato, Gianni Farina. Consiglieri: Benedetta Iervicella (vice presidente), Lutchmee (Niloo) Achadoo, Marina  Aricò, Flavio Sanguigni Flavio. Revisore dei conti, Ugo Iacopini, Domenica Cogliandro e Fabio Bragagnolo.

Il neo presidente al termine dell’assemblea ha ringraziato i soci per la fiducia accordatagli e nel ringraziare Ugo Iacopini per l’ottima attività svolta in questi anni si è detto deciso a continuare sulla strada della tradizione, dando continuità al lavoro del suo predecessore e nello spirito di quel Pietro Baldassari che fondò la Nardi Juventus nel 1934, rammaricandosi solo del fatto che questo avvicendamento avviene in un momento storico difficile per tutte le società sportive costrette dalla pandemia ad una ridotta attività.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti