facebook twitter rss

Alessandrini contro Di Ruscio:
”Steat corretta, formulata un’errata
richiesta di accesso agli atti”

FERMO - Il presidente dell'azienda di trasporti, nel merito del bando per l'assunzione della figura di direttore tecnico e direttore di esercizio, precisa: "La prima domanda per prenderne visione ci è giunta, da parte dell'ex sindaco, come persona fisica, e la norma non prevede di fornire riscontro. Solo oggi si è palesato un interesse tutelato dalla legge, quello passante per la richiesta riformulata a nome del partito che rappresenta, FdI"
Print Friendly, PDF & Email

Fabiano Alessandrini

“Pregiatissimo Saturnino Di Ruscio, con stupore leggiamo la sua mail odierna che ostenta un’intenzionale condotta omissiva a carico della scrivente società che, in realtà, mai si è avuta, peraltro in coerenza con l’assoluta trasparenza e legalità che contraddistingue l’operato della Steat”.

In merito all’avviso di selezione pubblica per l’assunzione del direttore tecnico e del direttore di esercizio, il consiglio di amministrazione della società di trasporti, per voce del presidente Fabiano Alessandrini, precisa infatti che “è essenziale ricostruire correttamente i fatti occorsi, al fine di confutare ed evitare fraintendimenti da parte dei terzi, segnatamente degli enti pubblici soci”.

“La sua richiesta del 7 dicembre 2020, per la quale, peraltro, non sono ancora scaduti i termini per provvedere, è stata formulata personalmente, quale Saturnino Di Ruscio, ai sensi della legge numero 241/1990 – prosegue Alessandrini -. Con riferimento a tale richiesta di accesso siamo a rappresentare che la stessa non può essere accolta o, meglio, non è ammissibile per l’assorbente motivo che non sussiste il presupposto previsto dall’articolo 22, comma 1, lettera b della norma, ossia il suo <interesse diretto, concreto e attuale> all’ostensione dei documenti richiesti, interesse che deve essere <corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso> ossia ad un suo specifico interesse individuale tutelato dall’ordinamento e, dunque, tipizzato, che deve essere da lei adeguatamente rappresentato e che, invece, non ha allegato”.

Saturnino Di Ruscio

Alessandrini, nella lettera aperta, prosegue ancora rivolgendosi all’ex sindaco di Fermo specificando che “solo in data odierna lei, nella qualità di esponente di Fratelli d’Italia di Fermo, ha presentato una nuova istanza di accesso, che può interpretarsi come richiesta di accesso civico generalizzato – ha precisato -. Con riferimento a tale richiesta, ribadiamo solo oggi formulata, si rappresenta che la documentazione relativa ai concorsi per direttore di esercizio e direttore tecnico sono stati già inviati ai soggetti interessati, ossia i Comuni soci, con relativa nota illustrativa, e che la stessa potrà essere da lei visionata nei limiti e alle condizioni di legge, essendole messa a disposizione presso la nostra sede sociale. La si invita fermamente ad una corretta rappresentazione dei fatti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti